No al diabete: anche le farmacie di Pesaro scendono di nuovo in campo

di 

9 novembre 2019

207e496dfd9ddfe07e0cd610ec026c7251708c45-screening-diabete-jpg-7200-1510646271PESARO – Le farmacie della provincia di Pesaro   di nuovo in campo, pronte a lanciare un sonoro NO al diabete: da lunedì 11 a sabato 16 novembre, in concomitanza della Giornata Mondiale del Diabete, in oltre 200 farmacie marchigiane si potrà effettuare gratuitamente lo screening del diabete e ricevere utili suggerimenti . Nel progetto 2019 Federfarma Pesaro vede coinvolto anche l’Ordine  provinciale  dei Farmacisti    e la  Federazione Regionale delle associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani .

Novità dell’edizione 2019 – promossa da Federfarma Marche con Assofarm Marche ed il coinvolgimento di Regione Marche ed Asur – è il fatto che nel caso di pazienti a cui è stato  già diagnosticato il diabete e , di conseguenza , già in cura, le farmacie  riserveranno specifica attenzione  nella verifica dell’aderenza alla terapia.

Stefano Golinelli , presidente di Federfarma Pesaro, rileva che “obiettivo delle farmacie   è quello di cercare fonti di risparmio per il Servizio sanitario regionale e creare cultura sanitaria nei nostri pazienti”. Sottolinea “ancora una volta i farmacisti marchigiani vogliono dimostrare alle istituzioni regionali la rilevanza del loro ruolo  nel tessuto sociale , proseguendo nel lavoro svolto negli ultimi anni; infatti  con lo screening siamo riusciti ad  ‘intercettare’ i malati di pre-diabete avviati a una correzione del proprio stile di vita per non sfociare nella malattia diabetica vera e propria;  quest’anno cercheremo , in aggiunta , anche di dimostrare come sia possibile risparmiare tenendo sotto controllo i casi di diabete già conclamati, controllare l’aderenza alla terapia e conseguentemente  ridurre i ricoveri non necessari”.

Il pensiero trainante del presidente di Federfarma Marche Pasquale D’Avella è “riaffermare che la manifestazione, nel suo complesso, intende sottolineare l’importanza della  farmacia sul territorio, proiettata sempre più verso l’articolazione di  farmacia dei servizi , oggetto di recenti provvedimenti legislativi”.

L’ingegner Emilio Augusto Benini, presidente della Federazione regionale associazione diabetici, precisa “una efficace educazione sanitaria è il percorso migliore per affrontare e prevenire il   diabete di tipo 2, malattia cronico-degenerativa di forte impatto sociale”. Dati ufficiali attestano che nelle  Marche sono più di 75.000 le persone che dichiarano di avere il diabete, oltre il 30% degli assistiti da centri specialistici diabetologici ha più di 75 anni , tutti soggetti che hanno particolari necessità di assistenza, dal punto di vista sanitario e della terapia ipoglicemizzante. Obiettivo sensibilizzare e informare su una  malattia  che nella nostra regione  colpisce il 4,9% della popolazione, con un trend in costante aumento secondo l’organizzazione Mondiale della sanità, sostanzialmente legato a stili di vita non corretti.

Per il presidente dell’ Ordine provinciale dei Farmacisti Romeo Salvi “l’interesse dei farmacisti anche in quest’occasione è riaffermare le potenzialità della farmacia del territorio nella prevenzione e nel monitoraggio epidemiologico, visto che “la farmacia rappresenta il punto di riferimento più frequentato dagli assistiti e in particolare dai malati di diabete, se i centri specialistici regionali vedono in media il paziente non più di due volte l’anno, la farmacia invece due volte al mese. La farmacia dunque può assicurare un contributo fondamentale nella gestione del paziente diabetico”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>