Ricci abbraccia il papà delle Winx: «Straffi insegna a credere nelle idee»

di 

11 novembre 2019

PESARO – «Nel nostro territorio abbiamo bisogno di lavoro. L’innovazione tecnologica ci porta verso un ambito nuovo e sconosciuto: tutti gli analisti dicono che alcuni mestieri scompariranno e saranno sostituiti. Ma altri ancora saranno inventati: la creatività e la capacità di analisi dei bisogni faranno la differenza. Bisogna crederci e perseverare, se si hanno buone idee. Come ha fatto Iginio Straffi, che non si è fermato davanti agli ostacoli che ha incontrato». Lo ha detto Matteo Ricci allo Sperimentale rivolgendosi ai ragazzi delle scuole superiori, nell’incontro «Passione e lavoro» organizzato dal Centro culturale Città Ideale. Ospite il fondatore e ceo del Gruppo Rainbow, ideatore delle Winx: «Imprenditore che sta portando il nome delle Marche in giro per il mondo», ha proseguito Ricci, che ha definito il marchigiano «persona che viene dalla provincia: sa che per arrivare deve stare con i piedi per terra e correre più degli altri. Ma contestualmente leader non provinciale, in grado di volare alto e mettere le ali alle ambizioni, così come alle Winx. Ora con la sua azienda testimonia la creatività italiana e marchigiana: una bella lezione di vita, che insegna a coltivare i sogni personali». Poi l’abbraccio con il ceo di Rainbow.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>