Federciclismo pesarese, sabato a Fossombrone la premiazione di fine stagione per gli atleti delle tredici società ciclistiche

di 

19 novembre 2019

PESARO – Al ristorante “Al Lago” di Fossombrone si terrà, sabato 23 novembre alle ore 15.30, la tradizionale premiazione di fine stagione organizzata dal comitato provinciale della Federciclismo. Mario Tittarelli, presidente del comitato da una decina d’anni, coglie l’occasione per snocciolare numeri, risultati e – purtroppo – problematiche presenti nel tessuto ciclistico locale. Nel corso della riunione, saranno illustrati e discussi anche i programmi per la stagione 2020.

Numeri. Tredici società affiliate, circa trecento atleti che vanno dalle categorie giovanili (7-18 anni) a quelle amatoriali (19-99), diciotto gare organizzate che rappresentano un fiore all’occhiello in un contesto di penuria economica e difficoltà burocratica come quello attuale.

Gare organizzate. Diciotto manifestazioni ciclistiche allestite nel corso del 2019 sono un numero da sottolineare, ed utilizzare come ripartenza in vista della prossima annata. In particolare, Tittarelli ringrazia l’Asd Val del Foglia Recinzioni per avere organizzato il campionato regionale juniores a Bottega di Colbordolo, vinto da Gianmarco Garofoli (Team Lvf Marche), poi laureatori tricolore di categoria. Un “grazie” particolare va al gruppo coordinato da Luigi Mariotti per avere gestito al meglio una giornata caratterizzata da pessime condizioni meteo. Il plauso della Federciclismo provinciale va anche al Gs Mondo Bici Fermignano, che ha organizzato il tricolore di mountain bike “point to point” riservato ai Vigili del fuoco.

Il “cruccio” della pista. Tittarelli evidenzia che un importante “cruccio” del comitato deriva dalla mancata disponibilità di un impianto dove praticare il ciclismo su pista, fino a qualche anno fa praticato nella pista dello stadio “Benelli” di Pesaro. Nonostante ciò, i giovani ciclisti pesaresi, per potersi allenare e gareggiare sull’anello, affrontano trasferte impegnative durante tutta la stagione, riportando peraltro dei risultati confortanti.

L'arrivo della gara Juniores di Montelabbate, disputata lo scorso 21 luglio e vinta dal corridore pesarese Gidas Umbri davanti al tricolore Gianmarco Garofoli (entrambi del Team Lvf Marche). Con loro il presidente della Federciclismo provinciale Mario Tittarelli.

L’arrivo della gara Juniores di Montelabbate, disputata lo scorso 21 luglio e vinta dal corridore pesarese Gidas Umbri davanti al tricolore Gianmarco Garofoli (entrambi del Team Lvf Marche). Con loro il presidente della Federciclismo provinciale Mario Tittarelli.

Risultati. L’Alma Juventus Fano si conferma una delle migliori società giovanili a livello regionale ma anche nazionale. In particolare, gli arancio-aragosta si sono aggiudicati il campionato regionale di società e la prestigiosa classifica “Baldassarre Scortechini”. A livello individuale, spiccano gli allori di Jonathan Gurabardhi (esordiente) ed Alessio Beciani (allievo), mentre tra le donne crescono bene Micol Mencaccini (esordiente) e Sara Gorini (allieva). Non solo: un “frutto” del vivaio fanese, Vittorio Aluigi, ha appena terminato la seconda stagione nella categoria Juniores, corsa con la maglia della Sidermec F.lli Vitali: Aluigi nel 2019 ha vinto una corsa in Romagna ed ha disputato il campionato italiano con la selezione marchigiana. Sul piano individuale, un corridore pesarese, anch’egli al secondo anno tra gli juniores, ha gareggiato con il Team Lvf Marche riportando tre vittorie (tra cui la gara di casa a Montelabbate) e svariati piazzamenti nella top five: a Gidas Umbri il comitato provinciale ha deciso di consegnare un omaggio che rappresenta innanzitutto un gesto di stima e di incoraggiamento per il futuro.

Passando al settore amatoriale, in campo stradistico il Team Fausto Coppi Fermignano ha ottenuto risultati prestigiosi in campo nazionale, aggiudicandosi il titolo tricolore mediofondo con Michela Gorini, mentre Chiara Damiani ha vinto il titolo master di granfondo, risultando argento al campionato del mondo di specialità. A seguire, vanno menzionati l’argento di Lavinia Palazzo al campionato italiano strada ed il bronzo, nella stessa giornata, di Jessica Diotalevi. Nella mountain bike, il Gs Mondo Bici Fermignano ha ottenuto ottimi risultati in campo regionale: titolo Gran Prix d’Inverno M5 con Rodolfo Belardinelli; titolo M3 point to point con Serghey Mikhailouski; titolo M7+ con Renato Barbaresi; titolo Juniores con Mattia Miliffi; titolo Elite Master con Simone Gambini; titolo M1 con Giulio Francioni; titolo M2 con Mirco Tiboni; titolo M4 con Angelo Boccali; titolo M5 con David Giorgini; titolo M6 con Sandro Broccoli. Concludiamo con la giusta e meritata menzione ai Mufloni Racing Team, che si sono aggiudicati il titolo regionale Downhill con Eros Perotti (categoria M1) ed Enduro con Edoardo Guerra.

Riconoscimenti. Oltre allo juniores Gidas Umbri, già menzionato, il presidente Mario Tittarelli ha premiato Giovanni Carboni, professionista per il secondo anno con la Bardiani – CSF. A seguire, premiata Nadia Stramigioli, già professionista negli anni Novanta e da sempre vicina al mondo del ciclismo. Infine, omaggio ed applausi per Ivan Cecchini, speaker che nell’ultima stagione ha “prestato la voce” anche al Giro d’Italia Under 23.

Ringraziamenti. Mario Tittarelli ringrazia chi, ogni giorno, supporta il ciclismo locale nel proprio ambito di competenza: Lino Secchi, presidente della Federciclismo marchigiana, ed il consigliere regionale Fabio Francolini; Alberto Paccapelo, delegato provinciale del Coni; i membri della Federciclismo provinciale, a cominciare dal vicepresidente Tommaso Paolini fino ai consiglieri Stefano Aluigi, Loris Ducci e Daniele Foschi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>