Ricci a Palazzo Chigi fra i sindaci ricevuti dal premier Conte: “Sulla manovra passi avanti per i Comuni”

di 

27 novembre 2019

vertice conte sindaciROMA – Matteo Ricci a Palazzo Chigi a comporre la delegazione dei sindaci nel vertice con il premier Giuseppe Conte, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, la viceministro Laura Castelli e il sottosegretario all’Interno Achille Variati. Al centro del tavolo la manovra. Così il sindaco di Pesaro e presidente di Ali – Autonomie locali italiane, al termine del confronto: «Incontro positivo grazie alla disponibilità di Conte e Gualtieri. Restano ancora tanti problemi da affrontare, ma nella coperta stretta della legge di bilancio abbiamo fatto passi avanti per i Comuni. La trattativa è stata portata avanti in modo molto incisivo dal presidente dell’Anci Antonio Decaro». Evidenzia Ricci: «E’ stata finanziata l’indennità minima dei sindaci dei piccoli Comuni. Avevamo chiesto che si fissasse un minimo di 1500 euro nette al mese, per riequilibrare il rapporto tra responsabilità e indennità. La proposta (sollevata da Ali nei mesi scorsi, ndr) è stata accolta: un grande risultato per la dignità di questi amministratori». Ancora: «Gradualmente, con una prima tranche di 100 milioni, comincia la restituzione dallo Stato ai Comuni dei fondi mancanti (564 milioni in tutto, ndr) relativi al taglio del dl 66, scaduto nel 2018. C’è anche l’impegno progressivo, per gli anni successivi, per il recupero di tutto il fondo». Non solo: «Il fondo crediti dubbia esigibilità sale dall’85 per cento al 90 per cento. E viene collegato alla capacità dei Comuni di pagare i fornitori nel rispetto dei tempi previsti. Mentre il fondo sui crediti commerciali è rinviato al 2021». Sugli asili nido: «Abbiamo apprezzato lo stanziamento delle risorse in manovra, ribadendo tuttavia la necessità di assegnare i fondi direttamente ai Comuni per avere un’efficacia maggiore nella riduzione delle tariffe o nell’aumento dei posti nido. Sul punto ci sarà un tavolo con tutti i ministeri interessati, in modo da rendere più incisiva l’azione rispetto alla proposta attuale che prevede i voucher», conclude Ricci.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>