Prevenzione ai furti in abitazione, poliziotti in borghese ‘pizzicano’ l’auto di due nomadi romeni a San Lazzaro (Fano) piena di arnesi da scasso

di 

10 dicembre 2019

Foto comunicato 10.12.2019FANO – A Fano, nel corso di controlli straordinari finalizzati al contrasto dei furti in abitazione, l’attività della polizia (in borghese) si è concentrata su due uomini a bordo di un veicolo con targa straniera, che venivano notati girarsi per il quartiere San Lazzaro, come a controllare la zona e le abitazioni in prossimità di via della Repubblica. I poliziotti ritenendo che, come spesso avviene, potesse trattarsi di due potenziali ladri intenti in un sopralluogo propedeutico alla consumazione di furti, decidevano di procedere alla loro identificazione. 

In effetti i poliziotti, una volta bloccati i sospetti, rinvenivano all’interno della loro autovettura un cambio di abiti, da utilizzarsi presumibilmente una volta effettuato il furto allo scopo di confondere le eventuali successive ricerche degli autori, un cacciavite, un taglierino e dei guanti da lavoro. I due soggetti in questione uno dei quali, un 40enne, risultava essere già noto alle Forze dell’Ordine, erano cittadini romeni provenienti da un campo nomadi del torinese. 

Entrambi sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso e nei loro confronti venivano loro elevate sanzioni per diverse violazioni al codice della strada. Inoltre   nei confronti del 40enne veniva emesso un provvedimento prefettizio di allontanamento dal Territorio Nazionale per motivi di sicurezza .

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>