Volley della Befana: il 4 gennaio a Fano politici, parroci, associazioni e giornalisti uniti nel nome della solidarietà

di 

27 dicembre 2019

FANO – C’è un torneo che per una serata è in grado di unire tutti i politici della città e farli competere per la stessa squadra, far svestire l’abito talare ai parroci e sostituirlo con maglietta e pantaloncini sportivi, posare la penna ai giornalisti mettendoli al centro della notizia e riunire tante bellissime realtà associative, trasformandole in giocosi Vulòn. Magia? Quasi, perché il Volley della Befana, giunto alla sua 9^ e ideato da Piero Valori e dall’allora Parroco di S. Orso Don Giorgio Giovanelli, qualcosa di magico ce l’ha: la solidarietà. Un argomento che unisce tutti, non importa di che fazione politica, mestiere, religione o cultura si è, quando si parla di solidarietà Fano risponde.

L’evento, in programma per sabato 4 gennaio alle 20.30 presso il Palas Allende di Fano, è realizzato grazie a   tanti volontari: l’Ente Carnevalesca, l’Associazione Noi di Sant’Orso, Avis Fano, la Croce Rossa, e il Vespa Club, convinti che tutta la città partecipi ad un’iniziativa che, oltre alla possibilità di fare beneficenza, sarà occasione per trascorrere una serata insolita e divertente.

Volley della Befana (1)Oltre al quadrangolare che vedrà sfidarsi a turno le squadre di Politici, Giornalisti, Parroci, Avis/Vulon, capitanate rispettivamente da Massimo Seri, Simona Zonghetti, Don Giuseppe e Marco Savelli, il Volley della Befana offrirà grandi ospiti e spettacolo. La serata sarà impreziosita dalla presenza di Ivan Cottini, ballerino, modello, attore che nonostante debba combattere quotidianamente con la Sclerosi Multipla, è un esempio di forza e di vita. Il Pilota di Moto 3 European Talent Cup Marco Gaggi, il capitano della Gibam Virtus Volley Jo Salgado, assieme all’allenatore Andrea Radici, il capitano del Fano Calcio Gianluca Carpani, Lollo Marcantognini, nazionale della squadra italiana di calcio amputati e qualche altra sorpresa che verrà svelata all’ultimo momento. Tra un match e l’altro, tra un’alzata e una “schiacciata”, si alterneranno gli artisti dell’Accademia dello Spettacolo, fino ad arrivare all’attesissima finale che decreterà il vincitore.

Come preannunciato però, la vera vincitrice sarà proprio la solidarietà. Il ricavato dell’ingresso ad offerta  sarà infatti devoluto interamente all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla Sezione Provinciale PU (AISM).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>