Dal 4 al 6 gennaio la 23^ Festa della Befana di Urbania. Atteso il tutto esaurito di visitatori

Befana20 Conf stampaURBANIA – È stata presentata questa mattina in Provincia la 23esima edizione della Festa Nazionale della Befana di Urbania (vedi foto a lato). Dal 4 al 6 gennaio infatti Urbania diventa la Capitale della Befana e si appresta ad accogliere turisti e visitatori con tante novità.

<Abbiamo voluto alzare l’asticella della qualità dell’intrattenimento -ha spiegato Francesco Gulini, presidente della Proloco Casteldurante che organizza l’evento-. Abbiamo chiamato nuovi artisti e messo in piedi laboratori che ci regaleranno una nuova immagine della Befana: “ tra nuvole e fantasia” l’abbiamo voluta definire. Anche le attrazioni più classiche, come la sfilata della Calza più lunga del Mondo e la discesa della Befana dal campanile, saranno proposte in una nuova veste. Anche per questa ragione abbiamo introdotto un biglietto d’ingresso al prezzo di 5€, mentre l’ingresso sarà gratuito per i bambini sotto i 10 anni e per i residenti>.

Renato Claudio Minardi, vicepresidente del Consiglio Regionale Marche, ha sottolineato come <la Befana di Urbania fa registrare il tutto esaurito nel territorio, confermandosi una festa rivolta alle famiglie che continua ad avere numeri straordinari e un importante ritorno sul territorio. Non dimentichiamo -ha aggiunto Minardi- che Urbania ha una Casa della Befana visitabile tutto l’anno, che rappresenta un’occasione di turismo importante per Urbania e per tutta la provincia. Va sottolineato poi il coinvolgimento di tante realtà della provincia, segno di un’unione di intenti nella promozione del territorio nel suo complesso: ad esempio quest’anno la chiusura della Festa della Befana sarà il lancio del Carnevale di Fano. Non posso che battere le mani ad una festa che collabora col territorio e si arricchisce di iniziative sempre nuove>.

<Ogni Festa Nazionale della Befana fa emergere lo spirito di aggregazione di questa festa e di questa ricorrenza- ha sottolineato il sindaco di Urbania Marco Ciccolini- ogni anno vediamo bambini di tutte le parti di Italia e non solo giocare insieme e condividere momenti di aggregazione in nome della Befana, magari scrivendo una letterina nel suo Ufficio Postale. Questa festa unisce la nostra città ma in modo più generale tutto un territorio diventando anche un modo per mettere sotto i riflettori tutte le bellezze e le ricchezze della nostra zona. Io come sindaco consegnerò alla Befana le chiavi della città nel primo giorno di Festa… sono sicuro che tratterà al meglio la nostra Urbania>.

Anche la direzione artistica, affidata ad ArFun Animasion è al lavoro per garantire una festa che si preannuncia già rinnovata: <Ci saranno tante novità -spiega il responsabile Simone Spinaci- dai dieci laboratori diversi, alle animazioni, dagli artisti rinnovati ai giochi di luce e di fuoco che accompagneranno la discesa della Befana, con tanti appuntamenti studiati ad hoc per grandi e piccini fino alla battaglia di cuscini che concluderà l’evento il giorno dell’Epifania>.

La Befana di Urbania vola tra nuvole e fantasia. Il programma

La discesa della Befana (edizione 2019)

La discesa della Befana (edizione 2019)

È ad Urbania il volo della Befana più famoso d’Italia. Dalla Torre Campanaria la dolce vecchina a cavallo della scopa volante plana nel vuoto su grandi e piccini che la aspettano per le vie del centro storico di Urbania, quella che ormai da 23 edizioni è la sua casa ufficiale. Il volo di Urbania, da ben 36 metri di altezza, è già celebre ma la Befana non si ferma mai e allora da quest’anno la sua discesa sarà accompagnata oltre che dal solito lancio di caramelle e dolciumi anche da un nuovo spettacolo che unirà luci, musica ed effetti speciali scintillanti.

Questa è soltanto una delle novità dell’edizione 2020 che con i suoi nuovi spettacoli lascerà a bocca aperta grandi e bambini. Già la Befana ha anticipato qualcuno dei suoi ospiti come il Circo Bianco che con le sue affascinati scenografie vi immergerà in un mondo fantastico, oppure il combattimento più morbido del mondo con la grande Battaglia dei Cuscini.

Ad Urbania la Befana è di casa: qui la si celebra con una Festa dal 4 al 6 gennaio, dove l’intera città si trasforma con migliaia di calze in un centro storico da fiaba e centinaia di figuranti vestiti da Befana sono pronti ad animare le piazze. Un ricco calendario di appuntamenti divertenti, spettacolari e originali ruota attorno alla Befana, che per 3 giorni diventa il personaggio più importante della città.
Urbania è per tutto l’anno la residenza ufficiale della Befana, qui ha la sua Casa sempre visitabile: al suo interno si può vedere dove vive la dolce vecchina, tra giochi d’epoca, il calderone in cui prepara le sue pozioni e riserve di dolciumi per i bravi bambini. Non può mancare poi una visita all’Ufficio Postale, il luogo dove la Befana riceve le lettere di tutti i bambini del mondo. Qui è possibile anche scrivere la propria letterina da spedire direttamente alla simpatica vecchina oppure sedersi di fronte al camino per farsi raccontare dalle sue aiutanti tante favole e fiabe.

La calza più lunga

La calza più lunga

Uno dei momenti più attesi di ogni giornata di Festa è la sfilata della Calza più lunga del Mondo. Ogni giorno la Befana sferruzza un po’ per farla crescere sempre di più e la leggenda dice che la calza dà un pizzico di fortuna per l’anno appena iniziato a chi la tocca.
La Befana, si sa, pensa a tutti e mentre i più piccini giocano e si divertono nei laboratori interattivi i più grandicelli si possono dedicare alla scoperta della centro storico attraverso canti, balli e un tour enogastronomico tra le eccellenze culinarie italiane: un viaggio alla ricerca delle chicche della tradizione, tra queste imperdibile è il Crostolo d’Urbania.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>