Al Teatro della Fortuna la premiére italiana di Yearning for the Infinite di Max Cooper

FANO  – Arriva al Teatro della Fortuna di Fano “Yearning for the Infinite” , l’ultimo spettacolare lavoro di Max Cooper, uno show audio/visivo sull’ossessione umana per l’infinito e l’irraggiungibile, commissionato dal Barbican di Londra e presentato per la prima volta lo scorso 28 settembre. La data di Fano – lunedì 6 gennaio alle 21 – sarà la Première Italiana e la quarta data mondiale.

Il concetto di infinito non è mai stato così attuale come ai giorni nostri, circondati quotidianamente da informazioni e dati; creati, condivisi, archiviati, su una scala oltre la comprensione umana.
Con “Yearning for the Infinite”, Max Cooper offre l’esperienza di annegamento in questo mare di informazioni, utilizzando tecniche di mappatura dei dati per creare una proiezione multi-superficie, sulla quale si compone una colonna sonora in tempo reale.

Nel corso degli anni, Max Cooper si è ritagliato una posizione unica nel panorama artistico mondiale, fondendo musica elettronica, arte visiva e scienza attraverso installazioni, performance live audiovisive e produzioni coinvolgenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La performance live sarà preceduta da un incontro con l’artista che, alle 18.30, sarà nel foyer del Teatro della Fortuna per ripercorrere le tappe della sua carriera.

Il producer illustrerà i progetti che gli hanno permesso di ritagliarsi una posizione di rilievo nel panorama della musica elettronica, enfatizzando l’interazione tra arte, scienza e tecnologia, elemento alla base della sua ricerca artistica.

Il pubblico avrà così l’occasione di interagire con l’artista e di scoprire, nel dettaglio, il concept e il processo creativo che ha dato forma a “Yearning for the Infinite”, uno show audio/visivo sull’ossessione umana per l’infinito e l’irraggiungibile.

Al termine dell’incontro sarà la volta del live di WSTS (We Set the Sound), dalle 19, e, a seguire, una selezione di musica a cura di Umanesimo Artificiale, sonorità che accompagneranno l’aperitivo nel foyer del Teatro della Fortuna, fino alle 21, quando sarà la volta della performance live di Max Cooper.

A presentare la performance Work in Progress, Umanesimo Artificiale, Blooming festival, in collaborazione con Fondazione Teatro della Fortuna.

Nato nel 1980 e cresciuto a Belfast, Cooper ha una duplice carriera come musicista e scienziato, avendo conseguito un dottorato di ricerca in bioinformatica nel 2008, e cristallizzato il suo suono complesso ma melodico con produzioni musicali dal 2007. Da allora si è sempre dedicato a performance live con particolare attenzione all’immersione sensoriale, alle arti visive e alla collaborazione interdisciplinare tra arte, scienza e tecnologia.

Biglietti: Settore A € 15,00: Settore B € 10,00

Online: www.vivaticket.it

Offline: Botteghino Teatro della Fortuna, Piazza xx Settembre, Fano, Tel.0721800750

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>