Omicidio a Riccione: uccisa 88enne originaria di Macerata Feltria. Arrestato il nipote

L'arresto dei carabinieriRICCIONE – L’omicidio di una donna di 88 anni ha sconvolto ieri la città di Riccione. Ad essere stata uccisa Rosa Santucci, originaria di Macerata Feltria. Ad essere arrestato il nipote di 42 anni Alessio Berilli che ha confessato nella serata di ieri il delitto dopo un lungo interrogatorio dei Carabinieri di Riccione. Durante un acceso diverbio avrebbe aggredito la nonna spingendola e ferendola a un occhio. L’anziana è caduta a terra riportando un trauma cranico risultato fatale.

La donna era rimasta vedova da circa un anno; analogo periodo in cui il nipote si era trasferito a vivere con lei in viale Chieti, al piano terra di un’abitazione in cui, al piano superiore, risiedono i genitori dello stesso 42enne. Berilli era già da tempo in cura presso il servizio di igiene mentale e nella mattinata di martedì aveva fatto scattare l’allarme dichiarando di aver visto la nonna accasciarsi a terra. Ma alle prime rivelazioni del cadavere gli inquirenti hanno notato una grossa lesione all’occhio che pareva procurata da un corpo contundente. Berilli è stato arrestato per omicidio volontario ed è attualmente detenuto nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Riccione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>