Basket, le final eight di Coppa Italia “pesaresi” nei pronostoci di Pu24. Si comincia giovedì alle 18 con Milano-Cremona. Pesaro impegnata nella Next Gen Cup

di 

12 febbraio 2020

PESARO – E pensare che, quando lo scorso aprile, le Final Eight vennero assegnate per la prima volta a Pesaro, qualcuno si illuse che potesse essere l’inizio di una nuova fase per la Vuelle, gli stessi che sperarono poi che, l’arrivo del nuovo main sponsor, potesse portare nuova linfa ad un Victoria Libertas che stava annaspando da sette anni.

La vittoria della Coppa Italia della Vanoli Cremona nella scorsa edizione (Foto Ciamillo)

La vittoria della Coppa Italia della Vanoli Cremona nella scorsa edizione (Foto Ciamillo)

Sapete invece come sono andate le cose, la Carpegna Prosciutto si appresta a retrocedere con 5-6 giornate d’anticipo, e i tifosi pesaresi la Coppa Italia la potranno vedere solamente da spettatori neutrali, perché in ogni caso, queste Final Eight rimangono uno dei punti più alti nella stagione della nostra pallacanestro, con le migliori otto squadre che si affrontano per portare a casa il trofeo, quattro giorni di spettacolo, sette partite che dovrebbero essere equilibrate, senza una vera e propria favorita, anche se la Virtus sembra un gradino sopra la concorrenza, ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo, e non sono mai mancate nelle ultime edizioni, basta dare un’occhiata a chi le ha vinte, con Torino che sbaragliò la concorrenza, con un allenatore appena arrivato, e Cremona che seppe ribaltare ogni pronostico (vedi foto).

Perché, a differenza dello scudetto, dove devi vincere 11 partite, giocando anche in trasferta, qui è sufficiente vincerne tre in un weekend, ed in trasferta ci giocheranno tutte, anche se magari le bolognesi potranno contare su una tifoseria più numerosa, anche se i brindisini saliranno in massa l’Adriatico, Brescia e Cremona non faranno mancare il loro apporto e da Sassari sono abituati a prendere l’aereo, soprattutto se arriveranno alla finale di domenica.

Dopo 24 anni, la Vitrifrigo Arena finalmente ospiterà la Coppa Italia, e la stranezza è che non sia accaduto prima, dato che Pesaro è tra l’altro facilmente accessibile da tutta Italia, e ha una capienza superiore a 10.000 posto, dato che per l’occasione saranno riaperte anche le gradinate, e farà bella mostra di sé anche il nuovo 360 Video Cube, dopo le prove generali di domenica scorsa, dove dovrebbero passare anche gli highlights della partita e le statistiche in tempo reale.

Per chi non potesse, o volesse, recarsi alla Torraccia, rimane sempre la possibilità di seguire l’evento sia su Raisport, che su Eurosport, che garantiranno la diretta, anche in streaming, di tutte e sette le partite:

GIOVEDI’ 13 FEBBRAIO – ORE 18:

AX ARMANI EXCHANGE MILANO – VANOLI CREMONA

La scorsa domenica, Cremona è andata vicinissima al colpaccio a Milano, e non dobbiamo scordare che la Vanoli è la detentrice del trofeo, anche se l’Mvp della scorsa manifestazione – Crawford – adesso gioca nell’Armani, che sia in Italia, che in Europa sta incontrando più problemi del previsto, come si può dedurre dal numero di sconfitte subite da coach Messina finora (20), troppe per essere definita una corazzata, la Vanoli, dal canto suo, sta disputando il solito campionato sopra le aspettative, e arriverà a Pesaro con la tranquillità, di chi ha fatto già ampiamente il suo dovere.

IL PRONOSTICO DI PU24.IT: Nella sfida tra due dei migliori allenatori italiani in attività, Milano ha tutto da perdere e potrebbe pagare la mancanza di un quintetto solido a cui affidarsi nel momento del bisogno, mentre le gerarchie in casa Vanoli sono ben delineate, e già alla prima partita del torneo, potrebbe esserci una sorpresa, ci giochiamo il jolly: Milano 45%-Cremona 55%.

 

GIOVEDI’ 13 FEBBRAIO – ORE 20.45:

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA – UMANA VENEZIA

La stagione così così dei campioni d’Italia, ha regalato alla Virtus l’avversaria più ostica che potesse incontrare da testa di serie numero uno, perché Venezia rimane comunque una squadra costruita per tentare il bis, con la stessa intelaiatura dell’anno scorso e l’aggiunta di pezzi importanti, comunque Bologna, almeno in Italia, ha perso solo due partite, ha già battuto Venezia due volte, e giocherà quasi in casa, dato che alla Vitrifrigo per giovedì, sono previsti non meno di duemila tifosi al seguito, l’ago della bilancia rimane il rendimento di Teodosic da una parte, e di Austin Daye dall’altra, e se il campione serbo avrà voglia di dare il massimo in ambo i lati del campo, non sarà facile per gli esterni veneziani contenere lui e Markovic.

IL PRONOSTICO DI PU24.IT: Venezia ha l’occasione di riscattare una stagione povera di soddisfazioni, visto che da oltre 20 anni, una squadra campione in carica, non si trovava così in basso in classifica a questo punto del campionato, ma la Virtus ha voglia di portare a casa un trofeo, dopo aver perso la finale della Coppa Intercontinentale, e coach Djordjevic sa come vincere questo tipo di partite: BOLOGNA 60%VENEZIA 40%.

 

VENERDI’ 14 FEBBRAIO – ORE 18:

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – HAPPY CASA BRINDISI

E’ il quarto di finale più spettacolare, tra due formazioni che giocano un basket piacevole e redditizio, Sassari ha dalla sua parte una maggiore esperienza, Brindisi non ha mai vinto un trofeo importante, e giocherà con la tranquillità di chi non niente da perdere e con tanti tifosi al seguito, Pozzecco dovrà trovare il modo di fermare l’Mvp del campionato Adrian Banks, mentre Vitucci dovrà cercare di non soccombere sotto canestro, dove centimetri ed esperienza sono dalla parte dei sardi.

IL PRONOSTICO DI PU24.IT: Match che sarà deciso dai particolari e che potrebbe anche avere un’appendice, se Spissu dimostrerà di essere già un play da finale, Sassari dovrebbe proseguire la sua corsa: SASSARI 55% – BRINDISI 45%.

 

VENERDI’ 14 FEBBRAIO – ORE 20.45:

GERMANI BASKET BRESCIA – POMPEA FORTITUDO BOLOGNA

Ci sembra il quarto di finale meno equilibrato, con Brescia favorita, su una Fortitudo che continua a restare a sorpresa, nella parte sinistra della classifica, mentre la Germani è ormai una certezza, con un nucleo di italiani che nessun’altra ha, e un veterano come David Moss che ha già alzato questo trofeo più volte, Bologna proverà ad affidarsi all’esperienza di Aradori, e potrà contare su quasi 3000 tifosi al seguito, ma i lombardi hanno un roster più affidabile e un coach più avvezzo a questo tipo di partite..

IL PRONOSTTICO DI PU24.IT: La Fortitudo partirà a cento all’ora, trascinata dai suoi tifosi, ma Brescia ci sembra più completa e in un momento di forma superiore all’avversaria: BRESCIA 70%-BOLOGNA 30%.

 

SABATO 15 FEBBRAIO – ORE 17.45:

SEMIFINALE TRA LE DUE VINCENTI DELLE GARE DEL GIOVEDI’

 

SABATO 15 FEBBRAIO – ORE 21:

SEMIFINALE TRA LE DUE VINCENTI DELLE GARE DEL VENERDI’

 

DOMENICA 16 FEBBRAIO – ORE 18:

FINALE PER IL PRIMO POSTO

(Non è prevista la finalina per il terzo)

NEXT GEN CUP

A corollario delle Final Eight, andrà in scena anche la Next Gen Cup, manifestazione riservata agli under 19, tra le otto squadre che si sono qualificate nelle eliminatorie, ci sarà anche Pesaro, impegnata contro Trento, mentre negli altri tre quarti di finale, si sfideranno Fortitudo-Venezia, Pistoia-Trieste e Cantù-Reggio Emilia.

Nei quarti è prevista la formula andata-ritorno, con differenza canestri in caso di parità, e si giocheranno alla Palestra Nord della Vitrifrigo Arena, la Vuelle giocherà giovedì e venerdì, sempre alle ore 13.30.

Per le semifinali e la finale invece, è prevista la partita secca, e si svolgeranno direttamente nel campo centrale, prima dei grandi, la prima semifinale infatti si giocherà alle ore 13 del sabato, la seconda alle ore 15, stesso orario in cui è previsto l’inizio della finale alla domenica.

Tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming su Lbatv.it, la nuova piattaforma della Legabasket, mentre per chi volesse vederle dal vivo, ricordiamo che per i quarti di finale, l’ingresso è gratuito.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>