La stagione straordinaria di Sergio Scariolo, protagonista anche al Laureus 2020 con Hamilton e Messi

di 

18 febbraio 2020

L'ex allenatore della Scavolini con il prestigioso riconoscimento (da Twitter della FEB)

L’ex allenatore della Scavolini con il prestigioso riconoscimento (da Twitter della FEB)

Il 2019/20, una stagione indimenticabile per Sergio Scariolo, l’ex allenatore della Scavolini che l’anno scorso ha vinto, da assistente di Nick Nurse ai Toronto Raptors, il titolo NBA e, alla guida della Spagna, il campionato del mondo. Due successi straordinari in NBA e con la ÑBA, come in España chiamano la loro nazionale di baloncesto.

Il 2020 è incominciato con una straordinaria striscia vincente della franchigia canadese: 15 successi consecutivi che, a dispetto della perdita di giocatori del calibro di Kawhi Leonard e Danny Green, hanno propiziato un record di 40-15 e l’attuale importante secondo posto, alle spalle dei Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo (46-8), davanti ai Boston Celtics (38-16).

Ieri, poi, a Berlino, Sergio ha partecipato alla cerimonia di premiazione della ventesima edizione del Laureus2020, una sorta di Premio Oscar dello sport. Non a caso, il premio individuale maschile è andato, a pari merito, alla coppia Leo Messi (che ha inviato un messaggio video) – Lewis Hamilton, che hanno superato gli altri nominati: Eliud Kipchoge, Marc Marquez, Rafa Nadal e Tiger Woods. Il premio femminile è stato assegnato alla ginnasta statunitense Simone Biles, che ha vinto tre delle ultime quattro edizioni.

A livello di squadra, il riconoscimento è andato alla nazionale sudafricana di rugby, che ha vinto il titolo iridato in Giappone, che ha avuto la meglio nelle scelte della giuria sulle due squadre di Sergio Scariolo, sul prestigioso palco con altri esponenti del baloncesto. Nominate anche la Mercedes di Formula 1, la squadra femminile degli Stati Uniti, vincitrice del mondiale francese, ma anche il Liverpool.

Riconoscimento alla carriera a Dirk Nowitzki. Premio particolare alla FEB,Federación Española de Baloncesto per gli straordinari successi ottenuto con la selezione maschile (titolo mondiale) e femminile (titolo europeo), definite “dominanti” avendo conquistato tre degli ultimi quattro titoli continentali. Congratulazioni, enhorabuena. a Sergio e ai suoi colleghi.

Commentando i riconoscimenti, Sergio ha dichiarato: “Essere qui e condividere questo momento con grandi sportivi è un orgoglio, un riconoscimento ai nostri meriti, al lavoro fatto”.

La cerimonia berlinese è stata presentata dall’attore inglese Hugh Grant. Erano presenti, fra gli altri, Nadia Comaneci, Michael Johnson, Carles Puyol, Ruud Gullit.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>