Il premier Conte “blinda” ogni zona dell’Italia: “Tutto il Paese stia a casa”. Restrizioni ovunque

di 

9 marzo 2020

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte

ROMA – “Io resto a casa”. Questo il provvedimento che il premier Conte sta per firmare. Lo ha annunciato lui stesso pochi minuti fa, spiegando come la situazione sia così preoccupante che è giusto rendere ogni parte d’Italia al pari della Lombardia e delle 14 province, fra cui quella di Pesaro e Urbino.

Vietato entrare e uscire dai territori – quindi Comuni – di residenza. In deroga solamente improrogabili motivi lavorativi, di salute ed esigenze particolari, che però andranno comprovati. Vietati anche gli assembramenti di persone – giovani e non – davanti ai bar. Quindi anche all’aperto. Fermo tutto lo sport.

“Il futuro dell’Italia è nelle nostre mani: e le nostre mani devono essere responsabili”, ha chiosato Giuseppe Conte.

LA CONFERENZA STAMPA DI CONTE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>