Il “BACIO” della Treccani a Mirko “Zagor” Bertuccioli: l’omaggio al fondatore del Camillas

di 

19 aprile 2020

Bacio: la Treccani CamillasPESARO – La Treccani ricorda Mirko Zagor Bertuccioli. La famosissima enciclopedia, sulla propria pagina Facebook, ha fatto un bellissimo omaggio all’artista pesarese scomparso a soli 46 anni per colpa del Coronavirus. Ecco il post:

E vorrei vederti un po’ più da vicino
Per darti un bel bacio sul collo davvero
Toccarti una mano, toccarti due mani
E darti un bel morso sul braccio davvero.
“Bacio” è un sostantivo maschile che deriva dal latino “basium” e indica l’atto compiuto applicando le labbra e premendole, per un tempo più o meno lungo, su persona o cosa in segno di amore, venerazione, affetto, devozione.
Il narratore de “La canzone del pane” dei Camillas vorrebbe applicare le sue labbra e premerle su una persona, nel suo caso in segno di amore. La canzone racconta il desiderio dell’io narrante di rivedere l’amata, probabilmente dopo un periodo di separazione: quando lei tornerà a casa, lui le farà trovare il pane, un alimento simbolo di semplicità e bontà (va ricordata l’espressione “essere buoni come il pane”, ovvero essere una persona altruista, generosa).
Il ritornello racconta un desiderio che molti di noi stanno provando durante la quarantena: la voglia di incontrare di nuovo le persone a cui vogliamo bene, la voglia di riabbracciarle e baciarle.
Ricordiamo così Mirko Zagor Bertuccioli, uno dei fondatori dei Camillas, morto qualche giorno fa a causa della COVID-19.
Se anche voi avete voglia di dare un bel bacio alle persone a cui volete bene, resistete ancora un po’ ascoltando la nostra playlist su Spotify: bit.ly/TreccaniPlaylist“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>