Caserma dei Vigili del Fuoco di Fano: pubblicato il bando di gara per l’appalto

di 

29 aprile 2020

 

FANO – Sul sito del Comune di Fano è pubblicato da questa mattina il bando di gara per l’appalto dei lavori di costruzione del nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Fano.

Nel rispetto delle Convenzione, stipulata alla fine dell’anno 2017, con il Ministero dell’Interno Dipartimento Vigili del Fuoco Soccorso Pubblico e Difesa Civile, il Comune è stato incaricato di svolgere tutte le attività e le funzioni proprie della Stazione Unica Appaltante e più precisamente, la progettazione esecutiva dell’opera, la procedura di gara per l’affidamento dei lavori e l’esecuzione dell’intervento da realizzarsi come noto in località Chiaruccia.

L’importo progettuale complessivo ammonta a € 2.135.000,00 e viene coperto interamente dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco. L’importo dei lavori appaltati a corpo, compresi gli oneri per la sicurezza, ammonta a €1.835.247,30. Le offerte delle ditte interessate devono pervenire entro il prossimo 4 giugno.

Il progetto prevede la realizzazione di un edificio con due corpi di fabbrica principali collegati tra loro. Quello principale contiene gli spazi necessari al funzionamento del distaccamento (uffici, 6 camere con tre posti letto, servizi, ecc.), l’altro ospiterà una autorimessa per una dozzina di mezzi di soccorso alcune autovetture.

Il complesso è completato da un ampio piazzale per le manovre dove saranno ubicati anche l’area per il rifornimento e il lavaggio dei mezzi.

Y:Mariangela GiommiCaserma VVFFsu YDa VVFF 25-10-2018Fano MoL’estensione del lotto sul quale sorgerà la nuova caserma è interamente di proprietà comunale per un totale di 6.400 metri quadrati. 800 saranno i mq coperti dagli edifici. 450, invece, saranno i metri quadrati destinata a uffici e logistica (su due piani) e oltre 300 quelli per l’autorimessa.

L’edificio sarà munito di sistemi ad alta efficienza di regolazione del rinnovo dell’aria, della climatizzazione e del riscaldamento/raffrescamento che, partendo da una classe energetica A4, con consumi complessivi annui di soli 32,16 kWh al metro quadrato, tramite le offerte migliorative richieste alle imprese in sede di gara, porteranno sicuramente alla classificazione di “edificio quasi nZeb”, dove nZeb è l’acronimo inglese di “Nearly Zero Energy Building” che significa “Edificio a consumo energetico quasi pari a zero”, quindi con la massima riduzione dei consumi per il loro funzionamento e l’impatto nocivo sull’ambiente.

“Dopo un iter piuttosto lungo e complesso – afferma il sindaco, Massimo Seri – che mi ha visto più volte recarmi anche a Roma per dialogare con il Governo, e a tal proposito ringrazio l’onorevole Alessia Morani che fin da subito si è data da fare ed è stata parte attiva del progetto, finalmente si sta per compiere un ulteriore tappa per la realizzazione di una struttura che la città e l’intero corpo dei Vigili del Fuoco attendevano da tempo. Un altra promessa mantenuta da questa amministrazione che si era presa l’impegno e si è sempre battuta per arrivare al traguardo. L’ultimo passaggio burocratico ora è l’affidamento dei lavori e, salvo complicazioni, il prossimo autunno procederemo con la posa della prima pietra”.

Il Progetto è stato sviluppato internamente dai tecnici del Comune, per la parte architettonica (arch. Mariangela Giommi), gli impianti elettrici (p.i. Tedizio Zacchilli), idro-sanitari (p.i. Fabrizio Battistelli), aeraulici (di ventilazione), di riscaldamento e fognatura (ing. Federico Fabbri).

Le progettazioni specialistiche invece sono state affidate all’ing. Michele Pompili (Studio tecnico Pompili) per le strutture e a p.i. Donatello Rossini (Società Politecnos) per gli impianti di automazione BACS dell’edificio. Il coordinatore della sicurezza in fase di progettazione è stata affidata all’ing. Mirco Frattini.

Il prof. Costanzo Di Perna, dell’Università Politecnica delle Marche, ha fornito la consulenza per l’efficientamento energetico dell’edificio. Il responsabile unico del procedimento è l’ing. Sandro Sorbini, dirigente del Settore Lavori Pubblici del Comune di Fano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>