“Un’orchestra in ogni casa”: un progetto di LiberaMusica per superare le distanze

di 

3 maggio 2020

PESARO – E’ importante soprattutto oggi, in questo periodo così difficile, che le agenzie educative si impegnino per garantire il diritto all’educazione e alla socialità dei bambini, salvaguardando la cura della dimensione relazionale e l’attenzione per i bisogni specifici. LiberaMusica si è attivata in questo senso sin da subito. Lo ha fatto sia seguendo le modalità standard della scuola pubblica – con streaming e piattaforme di condivisione materiali  che ideando un progetto speciale, pensato per mantenere la centralità della musica d’insieme e far fronte allo stesso tempo ai nuovi bisogni emersi in questi mesi: con il progetto “Un’orchestra in ogni casa” l’associazione promuove nelle case dei bambini la creazione di piccole orchestre domestiche, coinvolgendo sorelle, fratelli, mamme, papà, nella consapevolezza che l’esperienza del suonare insieme, con tutto il suo valore educativo, ora più che mai, sia insostituibile.

LiberaMusica ha pensato inoltre di diffondere questa idea anche tra i suoi partner nazionali e internazionali, associazioni e organizzazioni che lavorano nel campo dell’educazione musicale in territori molto diversi tra loro, tutti però con lo stesso obiettivo, quello di di far sì che la musica, e in particolar modo il fare musica insieme, possa essere uno strumento di crescita sociale ed individuale. Insieme a loro  Scuola Civica di Musica Scodanibbio di Macerata, Orchestra Diego Valeri di Campolongo Maggiore (VE), Scuola Popolare di Musica del Teatro CineBaretti di Torino,  “El Sistema Greece” (Grecia)  nasce l’idea di una piattaforma virtuale comune, attiva su Facebook da lunedì 4 maggio (https://www.facebook.com/unorchestrainognicasa.org/), il cui scopo sarà quello di rendere visibile e valorizzare le esperienze educative musicali che tutti i piccoli musicisti coinvolti stanno facendo all’interno delle loro case nelle Marche come in Veneto, in Piemonte, in Grecia. La pagina sarà aperta a tutti: chi vorrà potrà partecipare inviando foto e video  il tema è lo stare a casa suonando e/o cantando insieme  tramite WhatsApp (392.1660123) o all’indirizzo info@liberamusica.org. Cerchiamo in questo modo di ridurre le distanze, attraversando questo momento critico tutti insieme e più vicini, nella condivisione, dando voce in primo luogo ai bambini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>