Dall’1 luglio aperte tutte le sedi di Pesaro Musei

di 

29 giugno 2020

Antiquarium Colombarone

Antiquarium Colombarone

PESARO – Oltre a Palazzo Mosca – Musei Civici, Museo Nazionale Rossini, Casa Rossini e Centro Arti Visive Pescheria che hanno riaperto il 30 maggio di concerto con i musei dei capoluoghi delle Marche, ora si aggiungono le Aree archeologiche di via dell’Abbondanza e di Colombarone e la Sinagoga; dal 4 luglio anche il Museo Officine Benelli e a breve sarà annunciata la riapertura della Sonosfera®.

Il pubblico ha dimostrato tanta voglia di tornare ad ammirare l’arte e di vivere la cultura dal vivo, rispettando altresì le modalità atte a garantire la massima tutela di personale e visitatori come da indicazioni ministeriali riguardo all’emergenza Coronavirus. In questo mese a ingresso gratuito ma contingentato, si è registrata una crescente affluenza alle prime sedi museali aperte, per un toltale di 2.086 visitatori e soprattutto grande partecipazione alle visite guidate su prenotazione, organizzate da Sistema Museo, ogni giorno a Palazzo Mosca e Museo Nazionale Rossini, con oltre 80 visite attivate.

La sinagoga di via delle Scuole

La sinagoga di via delle Scuole

“In questi mesi sono state tante – sottolinea Daniele Vimini, assessore alla Bellezza del Comune – le telefonate e le mail degli utenti che chiedevano informazioni sui tempi per tornare a visitare i luoghi della cultura non ancora aperti. Si è misurato un interesse fortissimo nei confronti dell’archeologia per cui siamo davvero felici di riaprire le porte della domus di via dell’Annunziata nel cuore del centro ma anche di Colombarone, un’area immersa nel verde del Parco San Bartolo che proprio durante la stagione estiva può essere goduta al meglio”.

La Domus di via dell'Abbondanza

La Domus di via dell’Abbondanza

L’incentivo a visitare i musei gratuitamente viene prolungato fino all’11 luglio in tutte le sedi, con le stesse modalità del mese di giugno. Dal 12 luglio il circuito tornerà ad essere visitabile con biglietto unico. Dal 12 luglio torna anche la Card Pesaro Cult, con cui si accede all’area di Colombarone, al Museo Benelli e alla Pescheria dove è in corso la personale dell’artista marchigiano Oscar Piattella “Disgregazione e unità. Solcando la misura rinascimentale di Urbino”, a cura di Alberto Mazzacchera. La Sinagoga sarà aperta ogni giovedì 17-20 con ingresso gratuito.

Domenica 19 luglio in programma inoltre una bella novità: aprirà al pubblico la Casa-museo Giovanni Gentiletti a Santa Maria Dell’arzilla. Si tratta della fucina dello scultore pesarese (Candelara 1947) che con i suoi bozzetti, gli strumenti di lavoro e filmati su 40 anni di ricerca artistica, è diventata luogo della narrazione e si aggiunge al circuito museale cittadino coinvolgendo la provincia di Pesaro e Urbino (ingresso con Card Pesaro Cult su prenotazione).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>