La Vuelle prende Marko Filipovity, ala di qualità voluta da Repesa: il COMMENTO

di 

25 luglio 2020

Marko Filipovity

Marko Filipovity

PESARO – La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro comunica di aver raggiunto l’accordo con il giocatore ungherese Marko Filipovity.

Nato a Kaposvar il 30 luglio 1996, Filipovity è un’ala di 203 centimetri per 98 chilogrammi.

Tutta ungherese la sua carriera: dopo gli esordi nella squadra della sua città, per 4 stagioni ha vestito la maglia dell’Alba Fehervar con la quale negli ultimi 3 anni ha disputato l’EuroCup, mentre nel 2019-2020, con la Falco Szombathely è stato protagonista in Champions League.

Filipovity ha inoltre vestito la maglia della nazionale ungherese Under 18, 20 e Senior.

Vestirà la maglia numero 35.

Una curiosità: il padre di Marko è stato un giocatore di Jasmin Repesa.

IL COMMENTO

Sesta pedina sullo scacchiere di coach Repesa. La Vuelle infatti ha messo sotto contratto Marko Filipovity, 24enne ala ungherese, proveniente dalla squadra del Falco Szombathely, vincitrice dello scudetto nel 2019, ed impegnata, la scorsa stagione, nel girone di Brindisi in Champions League

Filipovity è anche una delle pedine della sua nazionale, che non sarà ai vertici della pallacanestro europea, ma che rimane comunque una vetrina importante per far valere le singoli doti del giocatore a livello internazionale, la Carpegna Prosciutto lo ha firmato per due anni.

Che tipo di giocatore è Marko Filipovity?

Ala grande moderna, 204 centimetri di altezza, che ha nel tiro da tre una delle sue armi principali, a vederlo sul parquet non sembra un ragazzone di oltre due metri, ma una guardia fisica, con buone proprietà di palleggio, in grado di battere agevolmente l’avversario in uno contro uno, o di partire in contropiede per agevoli schiacciate, molti dei suoi punti arrivano infatti o dal perimetro, o in velocità, mentre dentro l’area colorata non lo vedremo spesso, perché non ha movimenti spalle a canestro degni di nota, e non è neanche uno che tira giù una caterva di rimbalzi, anche se non gli mancano le doti atletiche per arrivare sopra al ferro, da migliorare anche la visione di gioco e la percentuale dalla lunetta (66%).

In difesa, ha la necessaria velocità per marcare indifferentemente sia le ali piccole che quelle grandi, mentre potrebbe andare in grosse difficoltà contro centri pesanti e statici. In sintesi, Filipovity è un’ala di notevole qualità, con margini di miglioramento ancora ampi, e che si troverà per la prima volta coinvolto in un campionato più competitivo di quello ungherese, anche se aver partecipato alle coppe, lo ha aiutato nel suo percorso di crescita.

Il suo arrivo è stato fortemente voluto da coach Repesa, che ne conosceva le qualità e che lo considera un tassello importante della nuova Vuelle, magari non un vertice del famigerato triangolo, ovvero i tre “big” che dovranno fare la differenza, ma un ragazzo in grado di dare subito un contributo importante, sia dal punto vista offensivo, che atletico, in un reparto lunghi però da valutare e completare in base al suo arrivo, dato che i difetti di Zanotti sono noti e a Brescia non ne vogliono sapere di liberare Tyler Cain, e se nel weekend non si sbloccherà la situazione, si dovrà iniziare la ricerca di un nuovo pivot titolare, fermo restando l’interesse per Daniele Magro, centro esperto e di peso, che riempirebbe il vuoto dentro l’area per una decina di minuti, ma l’ex Milano e Sassari chiede troppo, e potrebbe finire a Caserta in serie A2, promuovendo così nei dieci a referto, il 19enne Beniamino Basso, con tutti i dubbi del caso.

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 2020-21

TITOLARI   PANCHINA

PLAYMAKER    xxxxxxx    xxxxxx

GUARDIA    MASSENAT    TAMBONE

ALA PICCOLA    DRELL    DELFINO

ALA GRANDE    FILIPOVITY    ZANOTTI

CENTRO    xxxxxx    xxxxxxx

COACH    JASMIN REPESA

IL VIDEO DELLA VUELLE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>