Vuelle, con Sassari una vittoria 81-78 che fa morale

di 

14 settembre 2020

FB_IMG_1600117897256BANCO DI SARDEGNA SASSARI – CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 78-81

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 8, Martis 0, Bilan 10, Treier 0, Pusica 10, Kruslin 5, Devecchi 0, Re 0, Burnell 13, Bendzius 17, Gentile ne, Tillman 15, All. Pozzecco

Carpegna Prosciutto Pesaro: Drell 4, Massenat 2, Filloy 3, Calbini ne, Cain 21, Robinson 26, Tambone 2, Basso 1, Serpilli 0, Filipovity 9, Zanotti 3, Delfino 10, All. Repesa

Arbitri: Sahin, Di Francesco, Noce

Parziali: 28-23, 22-25, 15-17, 13-16

OLBIA – Vittoria che fa morale quella conquistata dalla Vuelle contro Sassari, col punteggio finale di 81 a 78, match che magari valeva poco per la qualificazione, dato che sarà il Banco di Sardegna ad andare a Bologna il prossimo weekend, ma, ai ragazzi di coach Repesa si chiedeva una reazione dopo la brutta prestazione contro Brindisi, e la reazione è arrivata, grazie soprattutto all’asse play.pivot, con Robinson mattatore del match e Cain sua valida spalla, ancora insufficiente la prova di Drell, mentre Filloy e Filipovity si sono fatti valere nel finale.

LA CRONACA DEL MATCH

Sassari al gran completo, con il solo Stefano Gentile tenuto a riposo precauzionale, mentre Tillman ha debuttato con un ventello due giorni fa contro Roma, la Vuelle ripresenta il suo starting five abituale, quello composto dagli esterni Robinson e Massenat, capitan Delfino come ala piccola e la coppia Filipovity-Cain sotto canestro, l’obiettivo del match realisticamente, non può essere il passaggio del turno da parte della Vuelle, dato che dovrebbe vincere con almeno 19 punti di scarto, ma giocare meglio rispetto a 48 ore fa, quando dopo un bel avvio, i ragazzi di coach Repesa non hanno saputo reagire alla reazione brindisina, la Carpegna Prosciutto per la prima volta gioca con la canotta bianca, quella che userà per i match casalinghi, e i primi due punti arrivano sull’asse Robinson-Cain, con Filipovity a schiacciare il 4 a 2, l’attacco biancorosso fa girare bene il pallone, con Robinson ad infilare la tripla e i due lunghi a scambiarsi assist, ma anche Sassari muove bene le sue pedine e dopo 4 minuti il tabellone indica 9 pari, Robinson centra la sua seconda tripla servendo poi l’assist per il gioco da tre punti di Delfino che vale il 15 a 9 Pesaro, entrano Tambone al posto di un Massenat ancora abulico e Filloy, in un primo quarto che Sassari chiude sul 28 a 23.

Nel secondo periodo le due formazioni si sfidano dall’arco, tanto che all’intervallo chiudono entrambi col 50%, con Robinson che sembra indemoniato, tra triple ed assist, mentre Cain trasforma in canestro, ogni assist dei compagni.

Nel terzo quarto, le due formazioni tirano un po’ i remi in barca, dopo il 50 a 48 con cui si erano chiusi i primi 20 minuti, consci che si giocheranno tutto nel quarto finale, ed infatti nel terzo periodo, complessivamente segnano solo 32 punti (17-15 Vuelle)

Rimangono dieci minuti per decidere non chi andrà alle Final Four, perché Sassari è di fatto qualificata, ma per decidere a chi andranno questi due punti, inutili quanto volete, ma che darebbero morale ad una Vuelle che ha giocato alla pari con i sardi finora, Repesa si gioca la carta Cain, anche perché Drell non ne sta combinando una giusta, e allora si vede anche Serpilli, in una Carpegna Prosciutto che si affida a Filloy per rimanere in scia, con una tripla che vale il meno uno.

A sei minuti dalla fine, la tripla di Filipovity dà la parità a quota 75 e l’ungherese e Cain provano l’allungo sul 81 a 75, a due minuti dalla sirena, Bilan accorcia da sotto (77-81), Filiovity sbaglia l’entrata e Pusica segna il libero del meno tre, Delfino sbaglia da sotto, ma è bravo a dar fastidio a Burnell, che casca nel tranello, e commette fallo antisportivo, ma Delfino sbaglia entrambi i liberi e la tripla forzata di Robinson finisce sul ferro, Pusica sbaglia e a 15 secondi dalla sirena, Sassari accetta la sconfitta, con la Vuelle che vince il match col punteggio finale di 81 a 78.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>