“Anza”, il giorno più lungo

di 

16 marzo 2013

Sara Anzanello (foto tratta dal web)

Sara Anzanello (foto tratta dal web)

VARESE – A un paio d’ore dalla prima semifinale di coppa Italia tra Villa Cortese e Busto, tutto il mondo del volley guarda all’ospedale Niguarda di Milano, dove secondo l’agenzia Adnkronos Salute sarebbe in corso il trapianto di fegato a Sara Anzanello, la 32enne centrale dell’Azerrail Baku. Familiari e medici chiedono alla stampa un rispettoso silenzio.

In nome della richiesta, da ora in poi www.pu24.it non pubblicherà più nulla in attesa di buone notizie.

E buone notizie paiono essere arrivate poco fa. L’allenatore della Nazionale di volley Marco Mencarelli, che tra l’altro è residente a Urbino, intervistato da Rai Sport 1 dopo il secondo set della partita Unendo Yamamay Busto Arsizio-MC Carnaghi Villa Cortese, prima semifinale di coppa Italia in corso a Varese, ha annunciato che il trapianto di fegato a cui è stata sottoposta Sara Anzanello è terminato con esito positivo. Ora la giocatrice è stata trasferita in terapia intensiva e la prognosi è riservata. Ma il coach azzurro è sembrato ottimista.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>