Pistola: “Il bilancio della stagione è positivo”

di 

20 aprile 2013

PESARO – Chi l’ha detto che pioggia e lacrime sembrano uguali? Anche la luce artificiale di un palazzo dello sport sa distinguere tra una goccia che cade dal cielo e una lacrima che riga il volto.

 

Signorile a terra. Foto Danilo Billi

Venerdì sera abbiamo visto le colibrì piangere a dirotto, quasi singhiozzando, abbracciandosi come fosse l’ultima volta. Per molte lo sarà. Chissà se rivedremo a Pesaro le due Monica ed Elisa, Kenny e Lauren, Daiana e Bernadette, Valentina e Cristina, Noemi e Beatrice, anche se la domanda – angosciante – è se rivedremo la Robursport… e in quale serie.

 

Ecco perché, venerdì sera, le lacrime erano sul volto di tanti, non solo delle giocatrici che non meritavano di uscire dal campo con una sconfitta così pesante, con un secco 0-3 sulle spalle.

 

Non lo meritavano. E non lo meritava coach Pistola.

 

“Dispiace finire la stagione con una partita così – commenta l’allenatore pesarese – perché questo gruppo ha fatto un buon campionato, venendo fuori da situazioni abbastanza difficili. Abbiamo fatto una stagione dignitosa, con qualche bella soddisfazione. E’ davvero un peccato non essere riusciti a contrastare il nostro avversario, che obiettivamente si è dimostrato superiore in tutti i fondamentali. Ci ha aggredito in battuta, la loro prima azione si è sviluppata sempre in maniera lineare. Niente a dire sui loro meriti, ma avremo preferito chiudere con una prestazione migliore. E’ doveroso ammettere, però, che loro sono più forti”.

 

Stefania Sansonna, libero piacentino, ha dichiarato che s’aspettava una Kgs più insidiosa al servizio, più aggressiva, più grintosa.

 

“Più che una questione caratteriale, è stato un discorso tecnico. Siamo partiti con grande difficoltà, ma abbiamo ricucito il break. Però, ogni volta che eravamo punto a punto, subivamo altri break che ci mandavano in difficoltà. Per giocare punto a punto con loro dovevamo avere una prima azione importante, ma il nostro valore tecnico in attacco è stato una carenza che ha caratterizzato la nostra stagione. Difficilmente abbiamo chiuso con altissime percentuali offensive, sopperendo con azioni di gioco e di mentalità di squadra, ma contro un’avversari così bene organizzata abbiamo fatto tanta fatica. Se contiamo i contrattacchi, penso che al massimo ne abbiamo fatti la metà, raramente concretizzati. Merito loro che ci hanno messo pressione in ogni angolo del campo”.

 

La perdita di Lauren Gibbemeyer nell’ultimo allenamento è stata una mazzata psicologica e tecnica.

 

“Sì, perché è un’atleta che a livello caratteriale è un punto di forza della nostra squadra. Una trascinatrice che caricava le compagne. E una sicurezza tecnica. Purtroppo, la sfortuna ha voluto che non potesse giocare. Nello sport bisogna accettare anche questo”.

 

A prescindere dall’ultima sconfitta, il bilancio di coach Pistola è…

 

“Positivo. Per le difficoltà con cui abbiamo iniziato la stagione, ma anche per i risultati ottenuti. La squadra ha conquistato belle vittorie giocando con ragazze che – salvo alcune (De Gennaro, Manzano e Tirozzi; ndr) – non avevano esperienza da titolari in A1. Ci sono tante note positive, l’unica pecca è finire la stagione con una sconfitta secca”.

 

E’ il pensiero di molti, magari anche dei magnifici tifosi che – cose belle del volley – hanno incitato le colibrì, riservando cori anche alle ex. Balusch che invitano a partecipare a un aperitivo per salutare le beniamine. Appuntamento alle ore 20 di mercoledì 23 aprile all’Ondanomala di Viale Trieste. Prenotazione obbligatoria entro martedì 23 telefonando a Gigia Mazzanti: 338-1167644. Una bella occasione per salutare le colibrì.

 

Un commento to “Pistola: “Il bilancio della stagione è positivo””

  1. jake scrive:

    It’s appropriate time to make some plans for the future and it’s time to be happy. I have read this post and if I could I want to suggest you few interesting things or tips. Maybe you can write next articles referring to this article. I want to read more things about it!

Rispondi a jake Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>