Gabicce, M5S: “Dal Consiglio Comunale dell’8 agosto solo saldi di fine stagione…”

di 

6 agosto 2014

Movimento 5 Stelle

 

GABICCE  – Nel consiglio comunale dell’8 agosto, in una stagione poco calda, si scalderanno gli animi concedendo un po’ di saldi (o soldi?) quale anticipo di fine stagione.

La nuova amministrazione ci scalderà concedendo sconti al settore edilizio per rilanciare il mercato, così si spera, e realizzando variazioni di bilancio per aumentare la spesa.

Ma partiamo dagli sconti.

Un anno fa già si provvedeva a diminuire del 10% il costo di “monetizzazione” (così si chiama) che si può decidere di attivare nel mercato edilizio nel momento in cui si vuol costruire. Un escamotage tecnico per permettere di costruire ugualmente a chi non è in grado (o non vuole?) rispettare gli standard di legge previsti, pagando una sorta di “mora” al comune per non poter rispettare la norma. In sostanza per es. se voglio costruire/ristrutturare in una zona del centro storico e non riesco a rispettare la legge che mi obbliga a realizzare in proporzione anche il relativo parcheggio auto posso chiedere al comune di “monetizzare” ovvero pagare il Comune affinché sia lui a realizzare il parcheggio (che poi sappiamo per esperienza non si realizza!). Costa troppo, si dice, e quindi se abbassiamo questi costi si rilancia il mercato edilizio. La sfida era già stata fatta nel 2013 per un anno senza successo, ora si vuol riprovare con un aumento del bonus al 35% e con un ampliamento delle zone coinvolte e dei tipi di soggetti che potranno accedervi. E questo per poter diminuire le minori entrate già previste in bilancio che si ritiene saranno ancora inferiori inficiando ulteriormente il bilancio già sofferente.

Sarà proprio così? E quale impatto avrà in realtà questo intervento? La maggioranza non lo sa, fa le prove! A dire di tutti il risultato sarà praticamente nullo così come lo era già stato lo scorso anno. Ma soprattutto ampliando le zone su cui agire si darà la possibilità di incentivare le azioni in deroga alle norme che dovranno essere valutate di buon senso (?) dal Comune.

A parte il fatto che siamo fortemente contrari all’aumento della cementificazione, tanto più in una città congestionata come la nostra, e considerato che l’impatto sarà praticamente nullo, ci si chiede (ad essere buoni) chi sarà eventualmente colui che potrà beneficiare di tali interventi? Saranno certamente interessati coloro che già possono permettersi di realizzare tali interventi anche senza sconto in verità e soprattutto si protrarranno politiche di congestionamento di un paese già in sofferenza di parcheggi, che così non verranno realizzati aumentando tra l’altro la cementificazione.

Perché invece non realizzare da subito politiche volte alla premialità di coloro che agiscono per un miglioramento della città in termini di bio-ediliza o di edilizia sostenibile e tanto altro?

Anche se fosse fatto per il cosiddetto “piano casa” questo sconto non interesserebbe praticamente nessuno se non chi avrebbe già la possibilità di realizzarlo comunque e in ogni caso questo di certo non aiuterà a rimettere in uso le tante case sfitte che sempre più avanzano in questo paese. Allora è meglio costruire ancora?

Sono queste le politiche urbanistiche che la nuova amministrazione ha pensato?

 

E intanto sul bilancio per quanto sofferente si è invece operato con tanta lucidità e tanta cura per realizzare nuovi costi non previsti.

Il nostro Sindaco ha deciso che gli serve “un portavoce” che comunichi per lui con la stampa ecc., e ha pensato bene di non utilizzare il personale presente nel Comune ma, visto che finalmente ha un risparmio dall’uscita per pensionamento di un dipendente ha pensato di spostare 5000 euro sul capitolo utile per pagare un portavoce per i prossimi 4 mesi da settembre a dicembre. Tanto non abbiamo debiti in questo paese quindi meglio pagare un esterno! Del resto la legge glielo permette … va beh solo se avesse i soldi in bilancio, ma lui li sposta e il gioco è fatto….

E per finire visto che abbiamo bisogno di sicurezza nel mese di agosto e siccome il Ministero ci manda dei carabinieri in più ma non hanno un posto per farli dormire, il Comune ha deciso di pagargli l’alloggio in albergo al suo posto, a 31 euro al giorno. Dove li prende i soldi secondo voi? Sempre dallo stesso risparmio, e il gioco è fatto.

Speriamo anche qui che tutto sia sicuro, tanto più che paghiamo anche per gli altri enti limitrofi (Pesaro e Tavullia) su cui insisterà il lavoro di questi rinforzi! Vi aspettiamo numerosi per ascoltare e assistere alla maggioranza che voterà come sempre compatta sperando che nessuno se ne accorga o capisca, a parte i soliti noti. A riveder le stelle!

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>