Regionali, Ceriscioli (PD): “Per vincere è indispensabile che Partito Democratico sia unito”

di 

6 agosto 2014

PESARO – “C’è bisogno di una indispensabile, quanto necessaria, unità per il PD marchigiano in vista delle prossime consultazioni elettorali per il rinnovo dell’Amministrazione regionale. Per questo ritengo di proporre un percorso per tentare di ricomporre la frattura politica del Partito Democratico regionale, venutasi a creare dopo il congresso che ha visto l’esclusione di gran parte degli elettori, iscritti, militanti e rappresentanti istituzionali della nostra regione, che si riconoscono nel Pd”. Lo afferma in una nota Luca Ceriscioli membro della direzione provinciale del Partito Democratico di Pesaro e Urbino.

 

“Nelle scorse settimane – spiega Ceriscioli – una delegazione rappresentativa della classe dirigente istituzionale e politica che non è stata messa in condizione di partecipare alla fase congressuale, ha chiesto e ottenuto un incontro a Roma con il vice segretario nazionale Lorenzo Guerini al quale è stato illustrato un percorso di buon senso, su cui riteniamo sia possibile una convergenza di tutte le anime del PD delle Marche. Il percorso prevede in primis un impegno a determinare le priorità di azione amministrativa di fine mandato della consiliatura Spacca su tre decisivi settori sui quali dover intervenire: lavoro, sanità, infrastrutture e partecipare alla costruzione di un programma per il governo della Regione Marche condiviso da tutti i territori e dalle diverse sensibilità politiche e culturali del PD”.

In secondo luogo, continua: “occorre determinare insieme il quadro delle alleanze più ampio possibile con il solo limite della condivisione reale di principi, di contenuti programmatici e metodi per il futuro governo regionale. Inoltre bisogna Verificare la possibilità di individuare, tutti assieme, in tempi brevissimi, una personalità, donna o uomo, che raccolga consenso unitario nel PD delle Marche come proposta per la guida della Regione o per le eventuali primarie di coalizione. Se questo non si verificasse il partito dovrà indicare una percorso chiaro e partecipato che metta in condizione i cittadini elettori di scegliere un candidato presidente del PD, attraverso l’indizione delle primarie da tenersi nel prossimo autunno”.

In ultimo per Ceriscioli: “una volta realizzata la condivisione rispetto ai precedenti punti, la parte del partito che oggi si vede estromessa dagli organismi regionali di direzione politica assicura la sua disponibilità a farne parte, determinando, di fatto, la legittimazione politica dell’attuale segreteria regionale.

“Questo – aggiunge l’ex sindaco di Pesaro – “è stato l’approccio, accolto favorevolmente dal vice segretario Guerini, con il quale abbiamo inteso portare un contributo che restituisca una sostanziale unità al PD regionale, una unità necessaria e possibile esclusivamente sulla convergenza su una linea politica e non rispetto a modalità di spartizione di poltrone, ruoli, garanzie personali o quant’altro. Il valore dell’unità, seppur fortemente compromesso da una modalità che ha visto la mortificazione di un democratico confronto politico, è il principio al quale la nostra storia ci ha insegnato ad ispirarci, una pre-condizione indispensabile per chi intende, davvero, poter lavorare a servizio e sostegno di una proposta nuova che sia in grado di rispondere e corrispondere alle reali necessità dei marchigiani. Siamo convinti che questa sia la destinazione permanente e proficua di un grande partito. E’ chiaro che – conclude – laddove tale volontà, per scopi puramente personalistici, non dovesse trovare seguito, sarà naturale attivare una iniziativa politica popolare che abbia come obiettivo il ripristino della legittimità rappresentativa di cui il PD delle Marche è, da mesi, privo”.

Un commento to “Regionali, Ceriscioli (PD): “Per vincere è indispensabile che Partito Democratico sia unito””

  1. […] Regionali, Ceriscioli (PD): “Per vincere è indispensabile che Partito Democratico sia unito&#… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>