Outlet Marotta, altre iniziative della Confcommercio per dire no

di 

8 agosto 2014

outletMAROTTA – Dopo l’approvazione della  variante edilizia, proposta dal Comune di Mondolfo, da parte della Provincia di Pesaro e Urbino, la Confcommercio prosegue la propria azione per contrastare l’ipotetica realizzazione, in quell’area, di un outlet della moda. Il direttore generale di Confcommercio Amerigo Varotti ha scritto a numerosi sindaci, ai sindacati di categoria e a Legambiente per promuovere una forte mobilitazione che contrasti questa realizzazione.

“Anche perché – ribadisce Varotti – per realizzare l’outlet sarà necessario modificare l’attuale Piano Urbanistico provinciale (PTC) che non prevede una simile realizzazione in quell’area. E la modifica, eventualmente, dovrà essere esaminata, dopo la presentazione di un progetto, dal prossimo Consiglio provinciale che, come è noto, sarà costituito solo dai rappresentanti dei Comuni”.

Da qui l’appello della Confcommercio ai sindaci: “L’approvazione inaspettata della variante edilizia da parte della Provincia, come ha ribadito il sindaco di Mondolfo trionfante, sarà prodromica alla presentazione del progetto per la realizzazione di un Outlet factory Village: una megastruttura commerciale della moda. Ciò sarebbe disastroso per l’economia commerciale e turistica dei nostri territori: centinaia di aziende commerciali prevalentemente del settore moda e tradizionalmente ubicate nei centri storici sarebbero costrette alla chiusura con ripercussioni negative anche sul fronte occupazionale; si avvierebbe un processo di spoliazione e desertificazione delle nostre città e dei nostri centri storici dove la presenza delle botteghe e negozi qualifica la vita delle comunità ed è un baluardo per la vivibilità delle città; si produrrebbero effetti negativi per il movimento turistico sempre più attratto dalle nostre bellezze ambientali e dai centri storici che caratterizzano l’Italian life style. Gli outlet sono mostri antiquati, non sostenibili e compatibili con l’ambiente, frutto di un modello di società e di sviluppo economico che in altri Paesi ha già dimostrato il proprio fallimento”.

Da qui la richiesta di mobilitazione per esprimere una forte azione di contrasto a questa realizzazione.

Un commento to “Outlet Marotta, altre iniziative della Confcommercio per dire no”

  1. SpacciOutlet.it scrive:

    “Gli outlet sono mostri antiquati, non sostenibili e compatibili con l’ambiente, frutto di un modello di società e di sviluppo economico che in altri Paesi ha già dimostrato il proprio fallimento”

    Per esempio dove? Non mi risulta che nel mondo anglosassone (Stati Uniti ed Inghilterra in testa) dove gli outlet e la loro proposta commerciale è nata abbiano fallito. Anzi sono vivi e vegeti.

    E’ vero invece che un outlet porta inevitabilmente ad una desertificazione dei centri storici. Ma come al solito… meglio averlo vicino che poco distante. Una parte dei turisti che arriveranno vicino all’outlet si riverseranno anche nei centri storici dei paesi limitrofi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>