Il Paese dei Balocchi farà il pieno di… energia. Appuntamento imperdibile dal 21 al 24 agosto

di 

8 agosto 2014

FANO – Torna il Paese dei Balocchi, con un’edizione – l’undicesima – impegnata maggiormente nel campo del sociale e nell’attenzione a questioni di grande interesse pubblico. L’intento è quello di sensibilizzare ed educare ai valori positivi.

Anno per anno la manifestazione è cresciuta consolidando quindi le attrattive per i bambini, che hanno così la possibilità di entrare nel magico mondo delle fiabe, ma anche spazi di riflessione importanti. Dopo aver toccato i temi dell’alimentazione, del rispetto delle diversità, della solidarietà, dello spreco delle risorse, del futuro, quest’anno il Paese dei Balocchi punta sul concetto di energia, inteso non solo dal punto di vista fisico, ma soprattutto per il suo carattere astratto di forza vitale, di motore che fa muovere ogni cosa. L’energia positiva, quella che nel piccolo è la grinta dei volontari dell’associazione che riescono a dare vita ad un grande evento, ma che può diventare una filosofia condivisa per trasformare il mondo, sempre secondo valori e messaggi inneggianti alla positività ed alla bellezza della vita. Questo è anche l’obiettivo delle fiabe: mostrare un mondo ideale e suscitare in ognuno l’aspirazione di raggiungerlo.

“Nella ricerca del sindaco – afferma il presidente dell’associazione Paese dei Balocchi Michele Brocchini – abbiamo pensato ad una figura che incarnasse perfettamente l’idea di forza e determinazione, che fosse  in grado di comunicare quell’energia vitale e positiva necessaria per dare speranza. E così la scelta è caduta su una donna che ha vissuto il dolore più grande di una mamma ma che ha trovato la spinta per rialzarsi e fare del suo meglio per lanciare messaggi positivi”.

A vestire la fascia tricolore sarà Teresa Manes, la mamma di Andrea Spezzacatena, noto a tutti come “il ragazzo dai pantaloni rosa”, il 15enne romano balzato alle cronache nazionali dopo essersi tolto la vita il 20 novembre 2012 perché oggetto di scherno da parte dei coetanei. Sarà proprio Teresa a tagliare il nastro di questa XI edizione in programma in piazza Bambini del Mondo a Bellocchi dal 21 al 24 agosto, a cui seguirà lo spettacolo del giornalista Luca Pagliari dal titolo “Like, storie di vita on line”. Un monologo che porterà in scena la storia di un adolescente, vittima di un episodio di cyberbullismo, ma che farà riflettere su tanti temi, come il dilagante utilizzo di Internet, sul potere della parola che può essere incoraggiante o estremamente negativa, sulla condizione degli adolescenti, spesso incapaci di comunicare emozioni e disagi. La rappresentazione, messa in scena in anteprima al teatro Brancaccio di Roma, viene presentata ufficialmente per la prima volta a  Bellocchi ed è stata inserita all’interno della campagna di sensibilizzazione “Una vita da social”, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione e della Polizia di Stato.

“Sono onorata di questo riconoscimento – commenta Teresa Manes – anche se non vedo in me tutta la forza che gli altri mi attribuiscono. Vorrei fare di più, perché sto visitando le scuole e incontrando i giovani, ma vedo in loro tanta sofferenza, hanno la percezione di non essere ascoltati dagli adulti. Nel mio piccolo cerco di far capire loro che sono il futuro, che la vita è un bene prezioso e devono trasmettere la bellezza di questo dono a chi verrà dopo”.

“E’ importantissimo – commenta il sindaco di Fano Massimo Seri – dare spazio a temi come quello del cyberbullismo, un problema forse non troppo noto ma fortemente pervasivo del nostro tessuto sociale. Episodi di questo tipo sono più diffusi di quello che si pensi, i media danno loro spazio solamente quando accadono fatti eclatanti e quando è ormai troppo tardi per intervenire. Per questo è giusto che se ne parli e che le famiglie vengano sensibilizzate e accompagnate in un cammino che può prevedere momenti di grande sofferenza. E’ per ciò ammirevole la volontà di dar spazio a tematiche così delicate, “Il Paese dei Balocchi” si conferma così una manifestazione importante per il nostro territorio, un momento di svago ma anche di crescita per tutta la città”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>