Tratta Fano-Urbino? Per la Provincia il ripristino del treno è fantapolitica

di 

8 agosto 2014

PESARO – “E’ impensabile il ripristino della ferrovia Fano-Urbino. E’ fantapolitica. Lì è possibile progettare solamente una pista ciclo-pedonale”.

Perentorio Tarcisio Porto, assessore provinciale, in una conferenza stampa appositamente organizzata stamane in via Gramsci per esprimere la posizione dell’ente sulla questione. “La giunta regionale di Urbino e il comunicato stampa della Regione Marche datato 28 luglio raccontano cose non credibili. Ci vorrebbero almeno 150 milioni di euro per il ripristino dei treni. A settembre organizzeremo una conferenza nazionale sulle tratte dismesse per fare calcoli assieme a chi è a favore e chi è contrario, ma non bisogna raccontare bugie”.

Per Porto non è una guerra treno contro biciclette. “Anzi – sottolinea l’assessore – dovremo integrare la linea di costa con un treno che porti le bici nell’entroterra, su una pista ciclabile che arriva a Fermignano ma che vogliamo estendere fino a Borgo Pace. La ciclabile costerebbe 8,3 milioni di euro, e ci permetterebbe di installare tubi per metanizzare tutto l’entroterra e far arrivare la banda larga ed erodere il digital divide”.

6 Commenti to “Tratta Fano-Urbino? Per la Provincia il ripristino del treno è fantapolitica”

  1. […] Tratta Fano-Urbino? Per Porto il ripristino del treno è fantapolitica sembra essere il primo su […]

  2. […] Tratta Fano-Urbino? Per la Provincia il ripristino del treno è fantapolitica sembra essere il primo su […]

  3. Fraternali Francesco scrive:

    Caghetta di far perdere l’affarone a Marche Multiservizi – MegasNet eh???

  4. Pilar scrive:

    Da una provincia inesistente in tutti i fronti ma guarda un po’ hanno solo l’interesse a distruggere una ferrovia sono solo dei delinquenti con la D maiuscola

  5. asimov scrive:

    Semplicemente patetici questi burocrati della provincia di Pesaro (in scadenza di mandato oltre che commissariati), una ciclabile al posto di una ferrovia. Fate ridere retrogradi, Galluzzi non bastano i danni fatti da sindaco di Urbino?? L’unico modo per salvare l’entroterra è la riapertura della linea ferroviaria!

  6. Quando un tale di nome Porto, Assessore Provinciale, convoca una Conferenza Stampa per definire fantapolitica il ripristino della tratta ferroviaria Fano-Urbino, schierandosi apertamente per la sostituzione con una pista ciclabile che “permetterebbe di installare tubi per metanizzare tutto l’entroterra e far arrivare la banda larga ed erodere il digital divide” (sic) lascia intendere in modo inequivocabile quale idea di Promozione del Territorio egli abbia e voglia favorire. Fosse questa la posizione di un intero Partito – il PD provinciale – non potrei più contare su quella Visione di Bene Comune, avendola in passato sostenuta con il voto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>