Vis di misura sul Cattolica: Torelli al 90′. E il Fano si aggiudica il 31esimo Memorial Amati

di 

9 agosto 2014

VIS PESARO – CATTOLICA 1-0
VIS PESARO pt
(4-3-3): Osso; Dominici E., Brighi, Pangrazi, Dominici G.; Rossoni, Vita, Granaiola; Bugaro, Barzotti, Bottazzo. All. Possanzini
VIS PESARO st (4-3-3): Francolini; Dominici G., Brighi (42′ st Bartolucci), Mei, Rosati; Vita (32′ st Tombari), Rossi, Granaiola; Torelli, Barzotti (32′ st Ungureanu), Bottazzo (32′ st Cremonini). All. Possanzini
CATTOLICA pt: Stimac; Casolla, Mazzoli, Martini, Pasquinoni; Forti, Mercuri, Tantuccio, Ballarini; Di Carlo; De Martino. All. Muccioli
CATTOLICA st (4-4-1-1): Pollini; Casolla, Asquino, Martini, Pasquinoni; Miletti, Mercuri, Terenzi, Ballarini; Neri; De Martino. All. Muccioli
ARBITRO: Bacchiocchi di Fano
RETI: 45′ st Torelli
NOTE: giornata afosa, terreno di gioco in discrete condizioni, spettatori 200 circa

 

Barzotti tra Martini (ora al Cattolica) e Bottazzo

Barzotti tra Martini (ora al Cattolica) e Bottazzo

VILLA CECCOLINI – Altro 1-0 per la Vis Pesaro di Possanzini. Dopo aver battuto di misura Valfoglia e Fossombrone nel Memorial Alessandrini, i biancorossi si sono imposti sul Cattolica degli ex Martini, Di Carlo e Vicini (quest’ultimo comunque non è sceso in campo). Decisiva una rete nel finale di Giorgio Torelli, che ha finalizzato con un diagonale vincente una bellissima azione corale, iniziata dai subentrati Ungureanu e Tombari e rifinita con un tacco da Niccolò Rossi.

Vis ancora spuntata (ai box restano le punte Zanigni, De Iulis e Rossini) ma che ha mostrato qualche buona trama, secondo la filosofia di Possanzini che predica di giocare il pallone sempre e comunque. Bene il centrale Brighi, ma i dubbi erano pochi, benissimo Granaiola, vero e proprio metronomo del centrocampo in moto perpetuo. Ottime giocate le ha mostrate un motivatissimo Bottazzo, così come il mediano Vita ha fatto vedere di avere un buon piede.

E il Fano vince il Memorial Amati. In contemporanea, a Lucrezia, l’Alma Juventus Fano vinceva il 31esimo Memorial Amati. I granata si sono imposti per 2-0 sul Fossombrone (doppio Sivilla) e per 3-0 sul Real Metauro (Battisti, Sartori e Carsetti). Ottima la tenuta difensiva delle due formazioni schierate da Alessandrini nei due mini-incontri da 45 minuti (nell’altro il Real Metauro si è imposto sul Fossombrone grazie a un rigore di Del Vecchio), molto bene il giovanissimo Olivi, un classe 1996, che ha unito qualità e soprattutto quantità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>