Comunità marchigiani di Bologna, Banca dell’Adriatico ancora presente. Donati libri, cd e dvd

di 

11 agosto 2014

Luciano Cellini (segretario della Comunità dei Marchigiani a Bologna) e Roberto Dal Mas (direttore generale della Banca dell’Adriatico)

Luciano Cellini (segretario della Comunità dei Marchigiani a Bologna) e Roberto Dal Mas (direttore generale della Banca dell’Adriatico)

PESARO – Anche quest’anno la Banca dell’Adriatico ha voluto essere vicina alla comunità dei Marchigiani di Bologna donando pubblicazioni, dvd, cd musicali e altri omaggi. Si tratta di materiale legato al territorio, monografie su Cantarini, le lettere di Garrone ed edizioni del Rossini Opera Festival da destinare a soci e ospiti.

“Da sempre – ha dichiarato Roberto Dal Mas direttore generale della banca – intratteniamo un rapporto particolare con la comunità dei Marchigiani di Bologna sostenendo progetti o semplicemente con queste piccole donazioni; l’incontro con Luciano Cellino, segretario della associazione, è stato anche il pretesto per ricordare l’amico comune Saby D’Amico, l’americano di Pesaro, scomparso nell’aprile di quest’anno”.

Ricordiamo che “Saby” era nato a Jessup in Pennsylvania da famiglia di migranti italiani attirati dal lavoro nelle ricche miniere di carbone di quella città ma poi il forte richiamo della terra convinse la famiglia a tornare in Italia. Nel 1946 D’Amico si stabilì a New York, dove si affermò nel lavoro e nelle relazioni sociali senza però dimenticare l’Italia e Pesaro dove tornò in vacanza nel 52 e continuò a soggiornarvi periodicamente. Dagli anni ’70 fino al 2013 era solito trascorrere in un noto albergo di viale Trieste tutta la stagione stiva per salutare i tanti amici pesaresi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>