Cinquant’anni e non sentirli: Auerbach da 35 è dj

di 

12 agosto 2014

Auerbach

Auerbach

PESARO – Ha 50 anni ma non li dimostra affatto, ed una solida e considerevole carriera alle spalle, costellata di continui successi, che perdura nel tempo, tutta all’insegna della musica. Parliamo del notissimo DJ Auerbach, pesarese, un vero amore per il vinile (in casa ne possiede circa 14mila), un notevole talento, e tantissima esperienza, che nasce artisticamente nel 1979.

La passione per la musica da discoteca lo porta, infatti, a cominciare a mixare e a fare cassette audio per gli amici. Una di queste finisce nelle mani di Giorgio Albertini, gestore di una discoteca, che lo mette subito alla prova. Così il suo primo ingaggio avviene a soli 15 anni, proprio nel 1979.

“Ero giovanissimo ­- ricorda , e ho iniziato a lavorare all’Arianna club di Fano la domenica pomeriggio. Un pezzo che andava molto alla fine del ’79 era Ladies night Koll & the Gang. All’Arianna, DJ Auerbach rimane fino al 1983. E’ l’inizio della New Wave, che nasce in Inghilterra e prende piede anche in Italia, e nel periodo, dal 1984 al 1987, ecco l’approdo di Auerbach a Pesaro, al Kaos dance-machine, locale “storico” per eccellenza, una discoteca con 2000 posti, situata su ben 2 piani, e considerata, allora, una delle più importanti della regione. Poi arriva il salto di qualità, DJ alla consolle della mega-discoteca l’Altro Mondo Studios a Rimini, sicuramente la discoteca più conosciuta all’estero negli anni ottanta, una scenografia con effetti laser, lo spettacolo delle Creatures, la cabina del DJ (la cicala) che si sollevava da sotto terra, tutto quasi come in un film di fantascienza. “All’Altro Mondo Studios aggiunge Auerbach ho lavorato per ben 200 serate consecutive. Decisamente gli anni boom quelli”.

Trascorre il tempo, ed ecco Auerbach diventare, dal 1988 al 1997, DJ del People Club di Marotta, 9 anni consecutivi con 1200 serate realizzate e un bellissimo ricordo del suo grandissimo e compianto gestore Patrizio Casagrande. Dal 1997 al 2006 è DJ resident alla discoteca Colosseo, alla discoteca Miami in Ancona, al Baraonda, al Prince (nel privée), e al Byblos di Riccione. In seguito, nel 2007 2008 2009, fino ad aprile 2010, ecco Auerbach DJ resident alla Baia Imperiale (considerata da tutti il tempio delle discoteche), dove propone prevalentemente musica house e commerciale, vista la giovane età dei frequentatori della Baia, che arrivano nella nota location da tutte le parti d’Italia. Ma non finisce qui, la carriera del DJ continua alla grande, permettendogli di aggiungere ancora tanti tasselli ad un curriculum di tutto rispetto.

“La musica alla quale mi sento più legato fa sapere è quella dove i gruppi musicali pop, disco e funky facevano da padroni nei floor delle disco e la musica era fatta con veri strumenti. Ma mi sono sempre adattato alle nuove generazioni, grazie all’esperienza e all’aggiornamento”.  Cosa aggiungere? La carriera di Auerbach procede con l’obiettivo di fare ballare e divertire ancora. Nell’autunno del 2011, il DJ è al Nove Nove di Gradara (locale da sempre conosciuto in tutta Italia). Dal 2012 al 2013 è DJ resident al Victoria Palace a Cattolica e successivamente lavora a Pennabilli con serate nei locali della zona. Attualmente è impegnato a Pesaro, questa estate targata 2014, lo troviamo tutti i week end al Margherita e al Joe Amarena. Per saperne di più in merito, basta andare in internet dove la sua presenza è considerevole.

Info ulteriori su www.djauerbach.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>