Il paracadute non si apre, 40enne muore a Fano

di 

15 agosto 2014

FANO – A un paio di giorni dalla tragedia sfiorata nelle acque della Sassonia, con un paracadutista che ha perso i sensi in volo ma alla fine è stato salvato da un gruppo di surfisti, questa volta non c’è stato nessun miracolo: un uomo di Bergamo, 40 anni, è morto oggi a Fano dopo essersi lanciato per colpa di un problema tecnico alla vela. Era un paracadutista esperto, aveva più di 500 lancia all’attivo, ma per cause ora al vaglio degli inquirenti non è riuscito ad aprire la vela e nemmeno ad utilizzare quella di emergenza che gli si è attorcigliata al corpo. L’uomo è precipitato sulla recinzione della scuola di paracadutismo, vano ogni soccorso.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>