Biciclette contromano, una consuetudine pericolosa, ma gli amministratori comunali vivono sulla luna

di 

22 agosto 2014

L’incidente mortale accaduto nella zona di Loreto (foto) sembra dimenticato anche dagli amministratori comunali

L’incidente mortale accaduto nella zona di Loreto (foto) sembra dimenticato anche dagli amministratori comunali

PESARO – La sensazione, leggendo i giornali di oggi, ma anche quelli dei giorni precedenti, è che gli amministratori comunali non conoscano la città, non la vivano, anzi vivano sulla luna, ma si preoccupino solo di parlare… parlare… parlare. In linea con chi governa a colpi di Twitter, dal palazzo comunale escono solo proclami.

Stamattina, ho letto attentamente l’intervista concessa dall’assessore alla mobilità, Rito Briglia, sulle biciclette contromano. Briglia, che considero persona capace, sensibile, seria, equilibrata, attenta, che – al contrario di altri colleghi – ama più le cose da fare che quelle da dire, mi ha sorpreso, negativamente purtroppo.

Dalle pagine locali del Messaggero, Briglia si scaglia contro chi – in Senato – ha dato lo stop alle biciclette contromano. Lo stop – visto da chi tutti i giorni va in bicicletta o a piedi, percorrendo da un minimo di 10-12 chilometri (a piedi) a un massimo di 25-30 chilometri (in bicicletta) – appare sensato.

Ora, non conosco le ragioni di chi, in Parlamento, s’oppone al doppio senso di marcia. Se fossero ideologiche, anti bicicletta, sarebbero sbagliate.

Conosco, però, grazie alla frequenza quotidiana, quando accade su tutte le strade di Pesaro, da alcune splendide ciclabili alle vie del centro.

Dove, è doveroso sottolinearlo, le biciclette contromano vanno da sempre, senza che alcuno intervenga, perché la politica dell’amministrazione comunale è stata da una parte eccellente, con lo sviluppo delle ciclabili, dall’altra pessima, per la mancanza totale di controlli.

Lo dimostra il fatto che Briglia, come i colleghi intervenuti sul tema, non raccontino che l’andare contromano è già una consuetudine, molto pericolosa. Soprattutto per chi, e non sono pochi, rispetta la regole. Al contrario di chi va contromano, spesso in curva, non solo in strada, ma anche sulle piste ciclabili a senso unico e sui marciapiede.

Mi permetto di ricordare quanto accaduto due anni fa a Loreto, all’angolo tra le vie Ugolini e Kolbe, dove un giovane che pedalava contromano perse la vita.

Passino, e si fermino anche solo qualche minuto, l’assessore Briglia e i suoi colleghi, nel punto del tragico schianto, e vedranno che niente si è imparato, anche per mancanza di controlli. Pochi giorni fa, uscendo dalla farmacia di Loreto, ho rischiato di essere investito, sul marciapiede, da una ragazzina che pedalava contromano. Quando l’ho rimproverata, invitandola a essere attenta anche agli altri, mi ha risposto: “Chi sei il vigile? Fatti i c…. tuoi!”.

In una città che ha perso il senso civico, in un paese in cui l’educazione civica è stata cancellata, dalla scuola e dalle famiglie, è giusto che un’amministrazione comunale si batta per applicare una misura – sì alle biciclette contromano – che intanto è già consuetudine quotidiana ed è continua fonte di pericolo?

Infine, una clamorosa contraddizione, a leggere la stessa pagina del Messaggero: si dice – lo ha detto in passato l’assessore Biancani, un altro amministratore che ha mille meriti (la sua spinta propulsiva alla realizzazione delle piste ciclabili è stata determinante allo sviluppo della rete cittadina) e non pochi demeriti (“educheremo i cittadini all’uso della bicicletta”: ma quando? ma dove?) – che l’amministrazione comunale fa di tutto per incrementare l’uso della bicicletta. Poi arriva la festa del PD in zona mare e tale uso è vietato in Lungomare Nazario Sauro. Serve alla sicurezza della festa. E la sicurezza dei pedoni che in centro rischiano di essere travolti da biciclette contromano e ciclisti maleducati?

3 Commenti to “Biciclette contromano, una consuetudine pericolosa, ma gli amministratori comunali vivono sulla luna”

  1. […] Biciclette contromano, una consuetudine pericolosa, ma gli amministratori comunali vivono sulla luna sembra essere il primo su […]

  2. Marco scrive:

    Questo oggi nn va al mare!

  3. roberto scrive:

    io non mi fermo più!!!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>