“Chiudono i distributori, ci vuole più tutela per le aree interne”. La richiesta dell’Udc provinciale

di 

23 agosto 2014

Marcello Mei*

PESARO – La chiusura  di  vari  impianti di distribuzione di carburanti nei comuni della zona del Catria e del Nerone sta creando serie difficoltà agli utenti ed in generale alla popolazione di una vasta area di territorio.

Uno dei primi impianti a chiudere è stato il distributore di Serravalle di Carda in comune di Apecchio, è seguita poi nel dicembre 2013 la cessazione della attività  dell’impianto di distribuzione di Pianello di Cagli ed ora ha chiuso i battenti da poche settimane anche l’unico distributore di benzina di Cantiano che era posizionato sulla superstrada Flaminia.

Una vera moria di impianti che sta creando grossi disagi alla popolazione soprattutto considerando che in molti casi si tratta di persone anziane abituate ad usare i loro veicoli per piccoli spostamenti, per la spesa quotidiana , per andare a ritirare la pensione o recarsi in farmacia.

Per tutta questa fascia di persone, ma certamente anche per tutti i residenti, si tratta di un disagio notevole in quanto per fare rifornimento si vedono costrette a dover affrontare un viaggio in molti casi di quindici o venti chilometri per raggiungere il distributore più vicino ed altrettanti per tornare alle loro abitazioni .

L’Udc vuole interessare Regione, Provincia e comuni per mettere in evidenza questa problematica al fine di sensibilizzare il Governo in merito alla revisione di una normativa che prevede l’eliminazione di oltre 4.000 impianti a livello nazionale considerati in eccedenza sulla rete distributiva.

Le zone più periferiche e disagiate dovrebbero avere un trattamento diverso con agevolazioni per i gestori o con incentivi per l’installazione di distributori automatici.

Il territorio va tutelato anche garantendo la presenza di persone residenti le quali però possano trovare le condizioni per continuare a viverci con quei servizi che consentano una permanenza di attività e di una vita normale.

*Presidente provinciale UDC Pesaro e Urbino

Un commento to ““Chiudono i distributori, ci vuole più tutela per le aree interne”. La richiesta dell’Udc provinciale”

  1. […] “Chiudono i distributori, ci vuole più tutela per le aree interne”. La richiesta dell&#… sembra essere il primo su […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>