Due rumeni giocano con pistole finte in via dell’Acquedotto: la squadra mobile interviene e sequestra tutto

di 

27 agosto 2014

PESARO – Paura… a salve. Perché tutto era partito da alcune foto postate su Fb sulla pagina Pesaro mi piace o non mi piace. Le avevano fatte alcuni cittadini intimoriti: avevano appena visto delle persone, in via dell’Acquedotto, esibire delle pistole in pugno. Vere o non vere? Nella serata di lunedì 25 agosto, la volante della Questura, è così intervenuta per accertamenti in Via dell’Acquedotto in Pesaro.

L’immediato intervento della volante e di personale della squadra mobile consentiva di accerchiare l’area in questione e fermare i soggetti ritratti nelle foto.

Si trattava di due cittadini rumeni di anni 39 e di anni 28, con vari precedenti penali, che alla vista degli agenti consegnavano quattro pistole giocattolo con tappo rosso, con le quali avevano poco prima giocato tra loro e non si erano accorti di essere stati osservati e fotografati da altre persone.

Sul posto venivano identificate anche due donne estranee ai fatti.

L’episodio veniva segnalato all’A.G. e le armi giocattolo venivano ritirate.

Si rammenta alla cittadinanza, che se si dovesse assistere a fatti che possono ricondursi a reati o episodi che comunque possono creare allarme sociale, di contattare immediatamente il 113 – numero di pronto intervento.

Le pistole giocattolo sequestrate

Le pistole giocattolo sequestrate

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>