La Russian National Orchestra alla Sagra Musicale Malatestiana, un grande concerto con Mozart e Schumann

di 

28 agosto 2014

Un grande concerto per una grande stagione. Prende il via il ciclo di Concerti sinfonici della Sagra Musicale Malatestiana, giunta alla 65^ edizione. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di una musica semplicemente sublime, che anche in provincia di Pesaro e Urbino sono numerosi. Non a caso, stasera, dal piazzale della stazione ferroviaria di Pesaro (ore 19,30) parte il pullman – messo a disposizione degli abbonati – che, dopo soste a Cattolica e Riccione, raggiungerà l’Auditorium Sala della Piazza di Rimini, sede dei concerti. E’ un servizio gratuito, a conferma dell’attenzione che l’evento riminese ha per il proprio pubblico, a cui riserva anche un parcheggio per bambini,. Infatti, nelle serate dei concerti all’Auditorium Sala della Piazza, dalle ore 20,30 alle 23, i bambini di età non inferiore ai tre anni, avranno la possibilità di vivere un’esperienza attiva con la musica, guidati da operatori competenti appartenenti alla Cooperativa CEMI.
Disponibilità massima per 12 bambini previa prenotazione al numero telefonico 0541 704294.

Il maestro Conrad van Alphen dirige la Russian National Orchestra a Rimini

Il maestro Conrad van Alphen dirige la Russian National Orchestra a Rimini

A inaugurare il ciclo di cinque concerti, la Russian National Orchestra diretta dal maestro Conrad van Alphen, che proporrà un programma di straordinaria suggestione con musiche di Mozart e Schumann. Dell’immenso salisburghese saranno eseguiti la Musica funebre massonica KV 477 e il Concerto n. 24 in do minore per pianoforte e orchestra K 491 con la partecipazione del pianista Mikhail Pletnev. Del compositore tedesco Robert Alexander Schumann sarà proposto il Concerto in la minore per pianoforte e orchestra op.54.

La Musica funebre massonica, che in verità non è esattamente una musica funebre, anche se composta ed eseguita nel 1785 per commemorare la morte di due “fratelli massoni”, il duca Giorgio Augusto di Meclemburgo-Strelitz e il conte Franz-Esterhazy von Galantha, ma come accompagnamento per la cerimonia di investitura di un maestro massone, è tra le composizioni più sentite di Mozart ed è costituita da un unico movimento. Per quanto riguarda il Concerto n. 24 in do minore per pianoforte e orchestra K 491, si differenzia dal resto della produzione concertistica di Mozart. Infatti, dopo la cadenza del primo movimento, la cadenza è una forma armonica –melodica consistente nella successione di due o più accordi che concludono un brano musicale, il pianoforte non scompare e il finale e pervaso da un ultima divagazione tematica del solista. Concerto in 3 movimenti; allegro, larghetto, allegretto. Circa 30 min.

Il Concerto d Schumann è a sua volta in 3 movimenti, allegro affettuoso, intermezzo: andantino grazioso, allegro vivace. Fu eseguito per la prima volta a Dresda, nel 1845, con Clara Shumann al pianoforte. Anche la parte pianistica del Concerto di Schumann è affidata a Mikhail Pletnev.

La Russian National Orchestra è una presenza importante alla Sagra Musicale Malatestiana. E forse non è un caso che il suo concerto si svolga con il contributo di Unindustria Rimini. La presenza di turisti russi è una fonte indispensabile per l’economia locale, sia nel settore turistico sia per l’esportazione. I venti di guerra tra Russia e Ucraina hanno messo in dubbio recenti certezze. Ora si spera nella nuova prospettiva di pace emersa dai colloqui tra Putin e Poroshenko. La RNO, la prima orchestra indipendente, senza il sostegno della federazione russa, è nata a Mosca nel 1990, praticamente alla caduta del Comunismo sovietico. Abitualmente diretta dal suo fondatore, Mikhail Pletnev, che è un grande pianista, stasera sarà affidata al maestro sudafricano Conrad van Alphen.

La Sagra Musicale Malatestiana informa che sono ancora disponibili biglietti. Per prenotare e acquistare, telefonare al numero 0541-793811 o entrare nel sito web sagramalatestiana@comune.rimini.it

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>