I “chips” del mare contro i “vu cumprà” a Baia Flaminia e Palla, sequestrata tarocca per 3500 euro

di 

30 agosto 2014

Agenti al lavoro in moto in zona mare

Agenti al lavoro in moto in zona mare

PESARO – Nella mattinata odierna, nell’ambito dei servizi predisposti dal Questore per un’estate sicura volti al contrasto dei reati contro il patrimonio, in particolare dei furti in abitazione e dell’abusivismo commerciale, personale della Squadra Nautica della Questura di Rimini, aggregato per controlli sul litorale, durante il pattugliamento del tratto di mare antistante Baia Flaminia, località sottomonte, notava dei cittadini stranieri impegnati nella vendita di prodotti esposti sopra dei teli.

Alla vista degli operatori della Polizia di Stato, gli stranieri si davano a precipitosa fuga abbandonando in loco la merce che risultava trattarsi di un ingente quantitativo di capi di abbigliamento: 100 vestiti, 60 costumi e vari articoli di bigiotteria.

Successivamente, nei pressi dei bagni vicini alla Palla di Pomodoro, a seguito di un ulteriore sosta degli operatori della Squadra Nautica, due extracomunitari alla vista della pattuglia si davano a precipitosa fuga lasciando sulla spiaggia svariati oggetti di bigiotteria che venivano acquisiti.
I materiali rinvenuti, per un valore di circa euro 3.500, venivano consegnati alla locale Polizia Municipale per i successivi adempimenti amministrativi.

Polizia al lavoro in spiaggia

Polizia al lavoro in spiaggia

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>