Appalto a consigliere urbinate, Scaramucci: “Pagina buia”. Risponde Gambini: “Non sono Mandrake”

di 

4 settembre 2014

Una veduta della sala consiliare di Urbino

Una veduta della sala consiliare di Urbino

URBINO – “Urbino argomento spinoso”. Esordisce così il consigliere comunale di minoranza Federico Scaramucci, nella seduta odierna del consiglio comunale urbinate, parlando dell’appalto affidato a cottimo, con trattativa privata (ciò avviene in caso di emergenza e per lavori al di sotto dei 40 mila euro) dato, in questo caso, alla Paganelli s.r.l. per la sistemazione di uno smottamento nella frazione di Gadana.

Scaramucci e il gruppo PD, come avevano anticipato lo scorso venerdì, hanno chiesto spiegazioni in un’interrogazione in consiglio comunale, essendo Sandro Paganelli, già titolare della Paganelli s.r.l., consigliere comunale di maggioranza. La ditta Paganelli però cambia assetto il primo agosto, cedendo il 90% delle quote a Lorena Paganelli.

“Questa interrogazione mette in evidenza la mia efficienza”. Risponde Maurizio Gambini, che continua: “Essendomi insediato lo scorso 9 giugno mi sembra impossibile, a meno che non sia Mandrake, che io abbia affidato appalti nei 3 giorni successivi. Si tratta di un appalto affidato dalla passata amministrazione. Noi siamo sereni, e poi sappiamo le vicende della azienda Paganelli, col consigliere che ha immediatamente sanato la propria posizione sanando la propria posizione; dimettendosi da amministratore e socio. Noi siamo sereni e poi ricordo che il primo Consiglio comunale, in cui c’è stato il giuramento dei consiglieri, si è tenuto in data 23 giugno”.

Scaramucci, di tutta replica, definisce questa la pagina più buia del Consiglio comunale, invitando sindaco e giunta a studiare le leggi. Oltre che inserire un punto nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, perché come annuncia il consigliere, “noi siamo qua per vigilare a tutela e garanzia dei cittadini, quindi faremo conoscere il caso a Prefettura e Magistratura”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>