Dirigenti King irreperibili, sindacati e istituzioni insieme per tutelare i 43 lavoratori

di 

4 settembre 2014

PESARO – Circa due ore di attesa per conoscere il risultato dell’importante incontro di questa mattina, a Pesaro, in Provincia, sul futuro della King srl di Fano e dei suoi 43 dipendenti senza stipendio da quattro mesi, e senza più lavoro.

 

Al tavolo erano presenti il commissario della Provincia Massimo Galuzzi, il sindaco di Fano Massimo Seri (per qualche giorno ancora nella doppia veste di assessore provinciale al Lavoro), Flavio Nucci, dirigente del servizio Lavoro dell’Ente, l’assessore al Bilancio del Comune Carla Cecchetelli di Fano, Cinzia Massetti e il segretario Marco Monaldi per la Fiom Cgil e Mauro Masci e Leonardo Bartolucci della Fim Cisl Marche.

 

La riunione di oggi in Provincia

La riunione di oggi in Provincia

La Provincia, nei giorni scorsi, si era detta disponibile ad un ruolo di intermediazione tra le parti. Questa mattina è stata ufficialmente accertata l’assoluta irreperibilità della dirigenza della ditta metalmeccanica fanese.

 

Nessuno si è presentato nonostante la ricerca frenetica dei giorni scorsi, e l’amara sorpresa dei lavoratori che, al rientro dalle ferie, hanno trovato la fabbrica senza luce e senza dirigenti.

 

Al termine dell’incontro i sindacati hanno annunciato che domani, alle 11, con una procedura straordinaria, alla Direzione del Lavoro ci saranno tutti i rappresentanti istituzionali : Provincia, Ispettorato, Inps e sindacati, per sollecitare l’avvio, a questo punto urgentissimo, degli ammortizzatori sociali per i 43 dipendenti. Gli stessi potranno accedere al Fondo stanziato dalla Provincia per il sostegno al pagamento delle bollette su acqua e rifiuti.

 

Questo il primo passo di una vicenda assolutamente straordinaria, nell’accezione peggiore del termine. Infatti sindacati e Istituzioni hanno voluto anche lanciare un messaggio importante sulla legalità.

“Mai e poi mai – ha detto Cinzia Massetti della Fiom Cgil – abbiamo assistito ad una situazione così truffaldina”.

Un esempio pessimo che non dovrà più ripetersi le hanno fatto eco Massimo Seri e Massimo Galuzzi,

 

Sulla King srl pesa infatti un esposto alla Guardia di Finanza presentato dal sindacato a febbraio.

Ai lavoratori è stato detto di non sentirsi soli, perché tutti si sono immediatamente mobilitati per rispondere ad una situazione drammatica per il loro reddito e assai torbida per il ruolo della dirigenza, sulla quale, ci si augura, gli organismi ispettivi facciamo finalmente luce

 

“Una situazione che ricorda la nave Concordia – ha detto Cinzia Massetti della Fiom-. Anche la King ha il suo comandante Schettino, ma abbiamo solo il nome: Gaetano Di Carlo, mentre le scialuppe di salvataggio le stiamo costruendo assieme alle istituzioni”.

 

Sulla “legalità” della vicenda, tutti hanno espresso la massima intransigenza: mai più un caso come quella della King, dove l’intera dirigenza è praticamente scomparsa lasciando al proprio destino 43 dipendenti con relative famiglie, molte delle quali monoreddito.

LA CISL INTERVIENE CON UN COMUNICATO

 

Si è svolto oggi presso la sede della Provincia di Pesaro l’incontro per la vertenza della king Srl di Bellocchi (Fano) azienda specializzata nella produzione di accessori per la nautica.

Tra i suoi clienti gruppo Ferretti e Azimut Benetti.. All’incontro ( non si sono presentati i titolari dell’azienda) ma hanno partecipato per la Provincia di Pesaro Urbino il Commissario Massimo Galluzzi assieme a Flavio Nucci, il Sindaco di Fano Massimo Seri e l’assessore Cecchetelli, per le Organizzazioni Sindacali Mauro Masci e Leonardo Bartolucci della FIM CISL Marche Giovanelli Giovanni responsabile AST CISL DI FANO , Cinzia Massetti e Marco Monaldi della Fiom CGIL di Pesaro le rsu aziendali in rappresentanza dei lavoratori.

Leonardo Bartolucci (FIM CISL) ha ricostruito la vicenda della ditta King precedentemente Art Inox e ha chiesto alle istituzioni di avviare immediatamente un percorso che permetta ai lavoratori ( 43, da Aprile senza Stipendio) di usufruire degli ammortizzatori sociali.

Per questo è stato attivato un tavolo tecnico ( Direzione Territoriale del Lavaro, Inps e Provincia) per domani mattina presso la sede dell’Ispettorato del Lavoro.

E’ stato anche chiesto di monitorare le “mosse” societarie” dell’azienda King Srl e di verificare ( come già peraltro segnalato con un esposto fatto il febbraio scorso alla Guardia di Finanza) la regolarità delle operazioni messe in campo dalla King.

Con il sindaco di Fano e il Commissario della provincia si è concordato di attivare immediatamente misure di sostegno per i lavoratori senza retribuzioni dal mese di Aprile.

Questa vicenda dai molti lati oscuri e complicati è un forte segnale d’allarme: in questo periodo di crisi il nostro sistema produttivo è soggetto ad operazioni poco trasparenti, alcune volte ai limiti della legalità.

La Cisl chiede nuovamente di alzare il livello di monitoraggio e controllo del territorio per evitare che la nostra Provincia da Isola felice diventi facile terra di conquista da parte di sistemi e organizzazioni illegali.

MAURO MASCI GIOVANNI GIOVANELLI
FIM MARCHE CISL FANO
La Cisl chiede nuovamente di alzare il livello di monitoraggio e controllo del territorio per evitare che la nostra Provincia da Isola felice diventi facile terra di conquista da parte di organizzazioni malavitose e criminali.
Infine invitiamo anche le forze politiche ad essere attente nel appoggiare imprenditori che poi rivelano tutta la loro “poco trasparenza” come è avvenuto in questo caso quando durante la campagna elettorale per le elezioni comunali di Fano la Meloni assieme ai rappresentanti locali delle forze politiche da Lei rappresentate ha incontrato i titolari ( quali ?) della KING . Ora chiediamo alla Meloni e ai rappresentanti delle forze politiche Fanesi da lei rappresentate di organizzare un incontro con i Titolari, considerato la familiarità intercorsa con Loro.

GIOVANNI GIOVANELLI
CISL FANO

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>