Avviata d’ufficio la procedura per la mobilità dei lavoratori della King

di 

5 settembre 2014

PESARO – “Un primo passo importante”: questo quanto dichiarano Fiom Cgil e Fim Cisl al termine della riunione di questa mattina alla Direzione territoriale del Lavoro a Pesaro.

Annunciata dopo l’incontro di ieri tra sindacati, Provincia Comune di Fano, oggi alla Direzione del Lavoro è stata avviata una procedura che porterà all’attivazione d’ufficio della mobilità per i lavoratori della King.

Alla riunione erano presenti il direttore dell’Inps, il direttore della Direzione territoriale del Lavoro, Flavio Nucci dirigente del servizio Lavoro della Provincia, Cinzia Massetti per la Fiom, Mauro Masci e Leonardo Bartolucci per la Fim Cisl.

E’ quanto avevano chiesto i sindacati per tutelare i lavoratori. Il primo passo appunto.

“Siamo davvero grati alle istituzioni locali – dichiarano Fiom e Fim in una nota – per la velocità nella ricerca di una soluzione e per la concretezza del sostegno ai lavoratori della King”.

La vicenda King è stata più volte stigmatizzata sia dai sindacati sia dalle Istituzioni come modello di imprenditoria che, ci si augura, non debba avere imitatori e mai più ripetersi.

“Il nostro compito di tutelare i lavoratori questa mattina ha visto un significativo progresso – dichiara Cinzia Massetti della Fiom – ma ci auguriamo che gli organismi preposti facciano luce su quanto avvenuto realmente nell’azienda fanese”.

Al ritorno dalle ferie, ricordiamo, i dipendenti dell’ azienda metalmeccanica fanese che lavora per il settore della nautica, hanno trovato i cancelli aperti ma la corrente elettrica staccata. I sindacati hanno immediatamente cercato la dirigenza che sembra essersi “dissolta” ovvero si è resa irreperibile. A tutt’oggi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>