Consultinvest, la strada giusta: da viale dei Partigiani a Olbia. Tutte le foto

di 

5 settembre 2014

Non ha sicuramente scelto un avversario comodo la Consultinvest per inaugurare la sua stagione delle amichevoli, i primi avversari dei ragazzi di Dell’Agnello infatti, saranno i russi del Lokomotiv Kuban, squadrone che la stagione passata ha disputato l’Eurolega e che dal prossimo ottobre sarà impegnato nell’Eurocup con buone possibilità di portarsi a casa il trofeo, inizierà infatti dalla Sardegna il cammino della Vuelle verso il 12 ottobre, data della prima giornata di campionato, in un precampionato che vedrà i biancorossi affrontare diversi avversari dal buon curriculum, con l’obiettivo di far capire subito ai rookies americani che sono finiti i tempi del college ed è ora di cominciare a fare sul serio.

Nella bella cittadina sarda di Olbia, sabato e domenica si disputerà il Torneo Geovillage che, oltre alla Consultinvest e al Lokomotiv, vedrà impegnati anche i turchi del Darussafaka e i padroni di casa del Banco di Sardegna Sassari, in un quadrangolare che prenderà il via sabato alle ore 18, proprio con la sfida tra i pesaresi e i russi, mentre alla 20.30 gli uomini di coach Sacchetti se la vedranno con i turchi neopromossi nella loro serie A. Domenica, nel pomeriggio, si disputerà la finale per il terzo posto tra le due perdenti degli incontri del sabato e in serata si deciderà chi si aggiudicherà la prima edizione del trofeo.

GLI AVVERSARI DEL TORNEO:

Il Lokomotiv ha un budget stellare, secondo in patria solo a quello del Cska Mosca, e l’abbondanza economica gli ha consentito di allestire un vero e proprio squadrone, a cominciare dalla nutritissima pattuglia russa con ben cinque giocatori nella Nazionale che nel mese di agosto si è qualificata per gli europei 2015 dietro agli azzurri di Pianigiani, ma sono gli americani i veri top player con atleti del calibro di Anthony Randolph (ex Denver Nuggets), dell’ala Derrick Brown, inseguito da tutte le big europee, del centro ex Milano Richard Hendrix e del play Malcom Delaney, se poi ci aggiungiamo l’esperto Aaron Miles e la forte ala lituana Kalnietis, capirete come il coach Bazarevich abbia solo l’imbarazzo della scelta nel decidere solamente i 12 che possono andare a referto.

Più alla portata la squadra turca del Darussafaka Istanbul, neopromossa nella massima serie, allenata dall’ex Treviso Okatai Mahmuti, che sta allestendo una squadra completamente rinnovata rispetto alla stagione precedente, dove la stella potrebbe essere l’ala americana Taylor Brown che insieme al play turco Mehmet e alla guardia lituana Seibutis compone un pacchetto di esterni di buon valore tecnico, sotto i tabelloni attenzione alla coppia formata da Kurtoglu e Ozdemiroglu, la squadra turca è certamente più avanti nella preparazione rispetto alla Vuelle e nelle ultime due amichevoli è uscita vincitrice dalle sfide contro Cremona e Roma.

La quarta formazione del torneo è il Banco di Sardegna Sassari che Pesaro incontrerebbe solamente se riuscirà a vincere contro il Lokomotiv, i ragazzi di Sacchetti rimangono una delle contendenti per lo scudetto nonostante la partenza dei cugini Diener, d’altro canto con sette nuovi arrivati del calibro di Jerome Dyson e Jeff Brooks, di Miroslav Todic e David Logan, in Sardegna possono giustamente aspirare alla finale scudetto, Reggio Emilia permettendo.

La Consultinvest si presenterà al completo in Sardegna, nonostante qualche problemino fisico, con Ross alle prese con i postumi di un’influenza e Reddic che sta continuando nella sua preparazione individuale per smaltire i chili di troppo, sarà il primo banco di prova dopo dieci giorni intensi di fatica e sudore a Baia Flaminia, con la piacevole novità del ritorno al Vecchio Palas di Viale dei Partigiani per le sessioni pomeridiane di allenamento per tutto il prosieguo della stagione, con l’appuntamento alle ore 17 che potrebbe diventare una piacevole routine nei pomeriggi invernali per i tifosi pesaresi che avranno l’occasione di rimettere piede nell’Hangar ed assistere alle sedute tecniche di coach Dell’Agnello.

Onestamente, l’ideale dal punto di vista tecnico sarebbe stato allenarsi tutti i giorni nello stesso campo dove si gioca alla domenica, ma l’Adriatic Arena ha dei costi di gestione molto alti, specialmente in inverno quando riscaldare l’Astronave fa salire verso l’alto la bilancia delle uscite delle casse comunali e così la Vuelle potrà allenarsi alla Torraccia solamente il giorno prima delle partite casalinghe, mentre per il resto della settimana si ritroverà al Vecchio Palas per la gioia di Ario Costa e Sandro Dell’Agnello che su quel parquet hanno sudato e gioito per diversi anni, appuntamento allora a sabato pomeriggio per la prima uscita ufficiale della Consultinvest contro un avversario di categoria superiore, non conterà tanto la vittoria, ma il grado di alchimia raggiunto dal gruppo.

LE FOTO DI DANILO BILLY: DAL VECCHIO HANGAR PARTE LA RINCORSA DELLA CONSULTINVEST

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>