La Consultinvest VL, cenerentola fra i ricchi, all’esordio stagionale nel Torneo Internazionale Geovillage: oggi contro i russi di Krasnodar

di 

6 settembre 2014

PESARO – La Consultinvest VL scende in campo per la prima gara della stagione. La squadra di Sandro Dell’Agnello è da ieri sera in Sardegna per disputare la seconda edizione del Torneo Internazionale Geovillage, “manifestazione di altissimo livello internazionale che mette sul parquet alcune delle formazioni più importanti del basket italiano e europeo”, ha scritto la Dinamo Sassari nel comunicato di presentazione del torneo.

Vuelle 2014-2015 Consultinvest Giorgio Giommi e Danilo "Cami" BilliSi comincia sabato oggi, alle ore 18, al GeoPalace, con la sfida tra Consultinvest VL Pesaro e Lokomotiv Kuban (Russia), mentre la Dinamo Banco di Sardegna gioca alle ore 20:30 con i turchi del Darussafaka. Domenica 7 settembre in programma, alle ore 18, la gara per il 3° e 4° posto e alle 20:30 la grande finale che stabilirà il vincitore del Torneo Internazionale Geovillage 2014.

Non è la prima volta di una squadra pesarese nel GeoPalace, il palazzo dello sport del Geovillage Sport Wellness & Convention Resort. Infatti, il Volley Pesaro ha giocato la scorsa stagione la partita di campionato contro l’Angeli del fango Olbia.

Il Geovillage Sport Wellness & Convention Resort si trova ad Olbia, in Sardegna, nel suggestivo scenario gallurese a pochi chilometri dalla Costa Smeralda, vicino alle località più note e rinomate del turismo internazionale, Porto Cervo e Porto Rotondo, e a pochi minuti dalle più belle spiagge del Mediterraneo. Il Geovillage è facilmente raggiungibile: a soli 8 chilometri dall’aeroporto internazionale Olbia Costa Smeralda. Le aree dei servizi sono super attrezzate e a partire dal moderno centro sportivo dotato di area calcio, centro nuoto, centro tennis, centro fitness e il Geopalace, una struttura polivalente di 2.500 metri quadrati che può ospitare manifestazioni sportive, congressi, fiere, mostre ed eventi. Il Resort è dotato anche di uno straordinario Centro Benessere con aree acqua, estetica e medica. All’interno del Geovillage si trovano anche il Geovillage Hotel 4 stelle (254 camere e dotato di sale meeting modulari facilmente personalizzabili).

In questo contesto, c’è grande curiosità per vedere all’opera la nuova Victoria Libertas, impegnata in un torneo che comprende squadre decisamente più… ricche. A Pesaro ci siamo entusiasmati per l’importante, determinante accordo con la Consultinvest, ma la Dinamo, che i giorni scorsi ha ricevuto 900.000 euro dalla Regione Sardegna, che concede tanti soldi alle squadre invece di investire nello sport di base, ha presentato ieri un accordo con un altro sponsor, la Tirrenia, il cui nomo compare nella nuova maglia, piaciuta poco ai tifosi sassaresi perché sarebbe “un’accozzaglia di scritte e simboli”. E’ vero, però, che sono scritte e simboli che portano tanti soldi alla società, che venerdì sera ha presentato ufficialmente – madrina Elisabetta Canalis – la nuova squadra.Una squadra che – scrivono i colleghi di Sardegna Sport – può contare su “108 partnership che legheranno molti marchi alla società sassarese, quest’anno esordiente in Eurolega”. Insomma… i soldi non mancano e il budget, a lume di naso, dovrebbe essere di 4-5 volte superiore a quello della VL.

Che stasera se la vedrà con la Lokomotiv Kuban, squadra di Krasnodar allenata da Sergey Bazarevič già avversario della Scavolini negli anni d’oro della squadra pesarese. La Lokomotiv ha perso un giocatore importante, Aleks Marić, passato ai campioni d’Europa del Maccabi Tel Aviv, ma ha un roster che comprende tre nazionali russi e tanti giocatori conosciuti, anche se il croato Krunoslav Simon, guardia-ala, non sarà in Sardegna perché impegnato con la zua Nazionale nei campionati del Mondo in Spagna.

Questo il roster russo aggiornato allo scorso 27 agosto:

4 – Maksim Grigoryev, guardia, 24 anni, alto 1,95

5 – Derrick Brown, ala forte, 27 anni, 2,06

7 – Richard Hendrix, ala-centro, 27 anni, 2,03 (è l’ex Olimpia Milano, pagato tanti soldi per strapparlo al Maccabi Tel aviv, poi dato via pagando anche parte dell’ingaggio)

8 – Igor Kanygin, ala forte, 20 anni, 2,07

9 – Mantas Kalnietis, playmaker, 28 anni, 1,95

14 – Maxim Kolyushkin, guardia, 23 anni, 1,93

20 – Andrey Zubkov, ala, 23 anni, 2,05

21 – Alexey Zhukanenko, centro, 28 anni, 2,08

44 – Krunoslav Simon, guardia-ala, 29 anni, 1,97

–- – Evgeny Voronov, guardia, 28 anni, 1,93

— – Nikita Kurbanov, ala, 27 anni, 2,03

— – Malcolm Delaney, guardia, 25 anni, 1,91

— – Aaron Miles, playmaker, 31 anni, 1,86

— – Anthony Randolph, ala centro, 25 anni, 2,11

— – Nikita Balashov, ala forte, 23 anni, 2,07

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>