Serra Sant’Abbondio, Palio della Rocca da record

di 

9 settembre 2014

La 28esima è stata per il Palio della Rocca l’edizione del record di presenze.

Un successo straordinario ha riscosso la rievocazione storico-popolare di carattere medievale, organizzata nel week-end dalla Pro Loco in collaborazione con l’amministrazione comunale.

Nel borgo ai piedi del monte Catria, da venerdì a sabato si è ricreata l’atmosfera tra la fine del ‘400 e gli inizi del ‘500 con la sfilata in costume, gli addobbi delle vie, le osterie e le botteghe artigiane, la musica e gli spettacoli.

Una rievocazione come sempre studiata nei dettagli e di alta qualità che ha attirato turisti anche da fuori regione.

Un momento del Palio

Un momento del Palio

Molto soddisfatto il direttivo della Pro Loco. “Il Palio è andato davvero alla grande, così tanta gente a riempire il nostro centro storico non ce la ricordiamo. E’ stata veramente un’edizione record. Sono arrivati a Serra moltissimi turisti da tutta la provincia e anche da fuori regione, e tanti camperisti. Siamo molto contenti”.

Una manifestazione fondamentale per il turismo come sottolinea il giovane sindaco di Serra Ludovico Caverni.

“E’ un punto di partenza importante per il turismo. Vogliamo che questa bella manifestazione diventi sempre più la vetrina per far conoscere il nostro territorio, le nostre tradizioni e i nostri prodotti. Erano presenti anche due televisioni regionali, a dimostrazione di un evento di assoluta qualità e dalle grandissime potenzialità. Ringrazio tutti i volontari che con impegno e passione hanno lavorato per la riuscita del Palio”.

Domenica pomeriggio l’attesissimo Palio della Rocca, la storica disfida tra i tre castelli e i tre borghi con la famosa e spettacolare corsa delle oche. Ad assistere alla gara anche il presidente della Camera di commercio Alberto Drudi, il consigliere regionale Gino Traversini e il sindaco di Frontone Francesco Passetti.

A vincere, per il secondo anno consecutivo Sant’Onda con la stessa oca Traginarella e lo stesso ocaro Vituz.

Martedì 16 settembre, giorno della festa del patrono, la consegna del palio, quindi la cena dei castelli a sancire la fine dei giochi.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>