Fano: Juan Diego Flórez registra per la Decca al Della Fortuna

di 

11 settembre 2014

S. Marchegiani, J. D. Florez e Amati al teatro della Fortuna

S. Marchegiani, J. D. Florez e Amati al teatro della Fortuna

FANO – Dal 1° al 10 settembre Juan Diego Flórez è stato al Teatro della Fortuna con l’Orchestra Filarmonica Rossini diretta da Carlo Tenan per l’incisione di un CD di canzoni napoletane per la casa discografica inglese Decca.

Il tenore peruviano, stella del panorama lirico internazionale, alla fine dei dieci giorni di registrazione ha ringraziato il presidente della Fondazione Teatro della Fortuna, Catia Amati, e l’assessore alla Cultura del Comune di Fano, Stefano Marchegiani, per l’accoglienza ricevuta, complimentandosi per l’ottimo lavoro svolto dalle maestranze del teatro.

Egli ha anche rivolto parole di grande apprezzamento per la bellezza del teatro fanese, gioiello neoclassico dell’architetto Luigi Poletti, nel quale un Flórez ventisettenne si esibì quattordici anni fa in un recital nell’ambito della rassegna InCanto il 24 settembre del 2000, appena reduce dal successo ottenuto nella Cenerentola al Rossini Opera Festival.

Infine sia lo stesso Flórez sia i due rappresentanti della Decca che hanno seguito i lavori – il produttore musicale Christopher Alder e l’ingegnere del suono Philip Siney – hanno sottolineato la particolare bontà dell’acustica del Teatro della Fortuna che lo rende un luogo ideale per questo tipo di registrazioni, dove l’artista che incide trova la qualità tecnica dello studio unita alla bellezza dell’ambiente che aiuta a restituire tutte le sfumature espressive.

Il libretto contenuto nel CD in lavorazione conterrà fotografie del gruppo di lavoro realizzate all’interno del Teatro della Fortuna.

Si rinnova con questo progetto la collaborazione tra la Fondazione Teatro della Fortuna e il partner italiano della Decca, la DeLirica Recording (nella persona di Paolo Berti), studio di registrazione con sede a Fano che lavora a livello internazionale con i maggiori teatri ed artisti del mondo della lirica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>