Il fantastico mondo di Sport Village: nuoto, sincro, triathlon e tanto altro ancora

di 

12 settembre 2014

La conferenza stampa di Sport Village di stamane

La conferenza stampa di Sport Village di stamane

PESARO – Il fantastico mondo di Sport Village. Tra nuoto, sincro, triathlon, settore agonistico e possibilità per chiunque di fare moto nella piscina del parco della Pace intitolata a Osvaldo Berti.

Affollata la conferenza stampa tenutasi stamattina a bordo vasca, dopo a un certo punto – al di là del vetro – sono apparsi in tutto il loro splendore lo squalo Filippo Magnini e la divina Federica Pellegrini. A oggi, naturalmente, Sport Village intesa come società sportiva non dispone di atleti di primissimo piano come loro, ma l’auspicio dei dirigenti è quello che ciò avvenga il prima possibile, grazie a un lavoro di programmazione che lascia nulla al caso.

“Siamo punto di riferimento sia per chi cerca il risultato nell’agonismo ma anche di chi vuole semplicemente tenersi in forma – ha detto, con una punta di comprensibile e giustificato orgoglio, Andrea Sebastianelli, il presidente – Voglio ringraziare il Comune di Pesaro per il sostegno che ci ha dimostrato, aiutandoci a risolvere i problemi di relazione con le altre società”. In tutto sono 14 i club che gravitano nella struttura pesarese di via Redipuglia, dove da poco sono iniziati lavori di riqualificazione per renderla ancora più confortevole e al passo coi tempi.

L’assessore comunale al Benessere Mila Della Dora ha ringraziato, invitando a contenere “la competizione nell’ambito dell’acqua”. “Di qui sono passati tanti campioni e speriamo che altri ne arrivino” ha continuato, mentre come detto al di là della vetrata che separa la piscina da 25 metri dalla palestra in cui si tiene la conferenza Magnini e Pellegrini si tuffano in vasca per il loro allenamento quotidiano.

“Vengono spesso qui da noi a nuotare e ovviamente ne andiamo orgogliosi”, ha aggiunto Paolo Bossini, ex olimpico pure lui, divenuto oggi responsabile del settore nuoto agonistico di Sport Village. “Alleno ragazzi molto giovani ma promettenti – ha detto – sperando, un giorno, di avere il privilegio di riuscire a portarne almeno uno alle Olimpiadi. I talenti vanno coltivati, servono pazienza e costanza”. Verissimo, anche se una delle sue allieve, la 13enne Alice Morbidelli, ha portato a casa una medaglia d’oro nei 3.000 metri ai campionati nazionali. Un risultato straordinario tra tantissimi altri piazzamenti di prestigio, nelle varie gare locali, regionali e nazionali a cui hanno partecipato gli atleti della famiglia Sport Village.

Davide Catenacci, il direttore sportivo, rafforza il concetto: “Le basi sono buone, e i risultati raccolti nel primo anno di lavoro sono già eccellenti. Abbiamo 100 atleti nel nuoto, 80 nel sincronizzato, 40 fra master e triathlon, le tre specialità curate dal settore agonismo”.

“Anche il sincro va forte – sorride Barbara Gabucci – visto che siamo entrati fra i primi 48 a livello nazionale, coi Propaganda a raccogliere primi posti a iosa”.

A proposito di triathlon, il settore è in evoluzione, grazie ad Andrea Grazioli e al campione italiano Raffaele Secchi che mettono impegno e competenza a disposizione delle nuove leve. Anche qui risultati eccellenti, con la prima convocazione nazionale per Giovanni Mariani.

Luciano Santicchia, fanese con 35 anni di esperienza nel nuoto, e Raffaella Beccati, che si occupa della gestione delle risorse umane, sono entrate nella famiglia Sport Village. Non una semplice società sportiva ma una struttura a tutto tondo, che gestisce una piscina aperta 7 giorni su 7 per 357 giorni all’anno. Ben 5.000 gli utenti, con 850 atleti appartenenti a 14 società diverse ad allenarsi nelle due vasche da 25 e 50 metri. Per l’impianto più grande questa sarà l’ultima stagione con la copertura del pallone pressostatico: ad agosto 2015 partiranno i lavori per la nuova copertura apribile con tanto di tribuna. E allora sì che Aurelio Minini potrà organizzare sempre più eventi, anche se poi – ricorda – l’anno scorso abbiamo registrato 5.000 presenze grazie alle manifestazioni da noi organizzate. Una cifra importante che vogliamo raddoppiare. Anche perché Pesaro sarà inserita in un circuito adriatico che sarà nobilitato da atleti di livello internazionale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>