Festival di cadute a Misano: nel primo giorno di prove Dovizioso vola in Moto Gp. Grande Morbidelli, quarto in Moto 2, continua la crisi del Team Sky by VR46. LE FOTO DI BALLANTE

di 

12 settembre 2014

MISANO ADRIATICO (Rimini) – Piove governo ladro, avrebbero detto ai tempi della prima Repubblica, perché nel primo giorni di libere del Gp di San Marino e delle Riviera Adriatica la pioggia è stata la vera protagonista.

Tante, tantissime le cadute in tutte le classi, quello che conforta è che nessuno si è fatto del male e domani e domenica le condizioni meteo dovrebbero, stando alle previsioni, migliorare.

E sull’asfalto viscido e per nulla drenante, in Moto Gp è stato Andrea Dovizioso, anche lui protagonista di una scivolata nelle libre del pomeriggio, a siglare il miglior tempo con la sua Ducati.

Il forlivese ha fatto… il Marquez, cioè ha osservato prima gli avversari e poi ha dato la zampata.

Bravo Dovi, preciso, leggero e consistente che ha preceduto Pedrosa e Marquez, quarto uno stoico Petrucci con la modesta Ioda che, grazie alla pista scivolosa, ha fatto valere il suo coraggio.

A dimostrazione della competitività Ducati, il quinto posto conquistato dal colombiano Hernadez con la rossa del team Pramac, ottavo Lorenzo e decimo Vale Rossi: “Difficile giornata – ha detto Rossi – in mattinata sono anche scivolato ma per fortuna non mi sono fatto male. Nel secondo turno con la gomma soffice è andata meglio ma non sono contento: non sento la moto e quindi non sono veloce. Spero che domani e domenica sia asciutto altrimenti ci aspetta un grande lavoro per migliorare la moto”.

In Moto 2 miglior tempo per Folger, primo degli italiani un grandissimo Franco Morbidelli, quarto distante solo 0.820 dal poleman provvisorio.

Il pilota tavulliese, prima di scivolare, è stato anche primo, poi dopo la caduta è tornato in sella ed ha trovato subito il ritmo con la pista che si stava asciugando.

Buon 11esimo il marchigiano Baldassarri, 24esimo Russo, 35esimo Pasini, al momento fuori dai tempi la wild card pesarese Fuligni distante più di nove secondi da Folger e anche lui vittima di una caduta al mattino.

In Moto 3 il più veloce è stato Rins, con Antonelli secondo e velocissimo e questa è una gran bella notizia perché il buon “Nicco”, dopo tante sofferenze in questa stagione, ora si sta “ritrovando”, grazie anche al grande lavoro che il suo capo tecnico, il bravo Stefano Riminucci di Urbania, sta facendo col pilota del team GO&FUn di Gresini.

In grande spolvero anche i piloti del team Italia della Federazione Motociclistica Italiana, con Locatelli quarto e Ferrari settimo, buon 14esimo Alesssandro Tonucci (il prossimo anno il pilota fanese potrebbe approdare al team Ambrogio), 15esimo Bastianini, 20esimo Masbou con la Honda del team poesarese Ongetta Rivacold, 23esimo Fenati, 24esimo Migno, 29esimo Bagnaia anche lui come Fenati in sella alla Ktm del team Sky.

LE FOTO ESCLUSIVE COPERTE DA COPYRIGHT DI AMATO BALLANTE

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>