“L’Aia Pesaro chiude il suo raduno provinciale a Carpegna e parte per una nuova stagione sportiva!”

di 

12 settembre 2014

Dal 3 al 6 settembre 2014 si è svolto il consueto raduno pre-campionato della sezione arbitri di Pesaro, quest’anno tenutosi nella località di Carpegna, nell’entroterra pesarese. Sono stati quattro giorni intensi di lavoro, alla stregua di qualsiasi altro raduno di organi tecnici nazionali. Infatti, i lavori si sono svolti in tutte le fasce orarie: mattina, pomeriggio e sera. In tutte le occasioni, i giovani arbitri si sono fatti trovare sempre attenti e concentrati e questo dimostra la loro voglia di appartenere a questa grande associazione nonché la passione per questo ruolo. Ovviamente, non sono mancati i momenti di svago e divertimento che da sempre caratterizzano questo tipo di incontri.

Il raduno degli arbitri in Carpegna

Il raduno degli arbitri in Carpegna

Tanti gli ospiti presenti per l’appuntamento, a partire dal Settore Tecnico Nazionale, nelle persone di Marcello Marcato (coordinatore nazionale), Lorenzo Bonello e Massimo Del Prete (quest’ultimo: associato della sezione di Pesaro). Con loro si è esaminata la circolare n.1 contenente le novità in vigore per la stagione sportiva appena cominciata nonché si sono effettuati i quiz tecnici e i lavori di gruppo.

Molto interessante è stata anche la lezione tenuta dal vicepresidente di sezione Marco Cesaroni che quest’anno ricoprirà l’incarico di organo tecnico, insieme a Claudio Gasparini e al Presidente Luca Foscoli. Il suo intervento si è soffermato su un concetto molto importante: il lavoro di squadra.

Non solo parte tecnica ma anche allenamenti e test atletici, tutti svolti sotto la supervisione del Vice-Presidente sezionale, nonché arbitro CAN PRO, Andrea Mei, hanno caratterizzato le giornate del raduno. Nel dettaglio, si sono avuti: allenamento incentrato su esercizi anti-infortunistica e di mobilità, test Yo-yo e scatto sui 40 metri, allenamento su posizionamenti e spostamento.

Nella giornata di venerdì, invece, insieme al Presidente del Comitato Regionale Arbitri Marche, Gustavo Malascorta, e il suo collaboratore Teodori, gli arbitri pesaresi hanno raggiunto la vicina Repubblica di San Marino per un incontro con i massimi vertici arbitrali dell’Associazione Sanmarinese Arbitri alla scoperta di piacevoli curiosità sul loro mondo del calcio.

Nella giornata conclusiva del raduno, infine, spazio agli interventi del sindaco di Carpegna, dell’assessore del comune di Pietrarubbia che ha autorizzato l’utilizzo dell’impianto sportivo e del presidente dell’AIAC, Muratori, per un saluto e, con la sua presenza, la vicinanza dei tecnici verso gli arbitri.

In conclusione, si può affermare, senza ombra di dubbio, che questo raduno è stato in grado di trasmettere forti emozioni a tutti i partecipanti. Gli occhi sempre attenti e pieni di entusiasmo da parte di tutti gli associati, l’instancabilità dei dirigenti che fino a tarde ore della notte rimangono a discutere e parlare con i più giovani, l’entusiasmo degli arbitri regionali e nazionali che condividono le loro esperienze per far crescere i loro colleghi sono solo alcuni esempi di immagini che rimarranno nella mente degli associati per tutta la vita. Questo raduno è stata la dimostrazione lampante di come l’Associazione Italiana Arbitri si possa ritenere una grande “famiglia” fatta di persone sincere, oneste e fidate che condividono una passione unica ed indescrivibile.

Per tutti coloro che volessero diventare arbitri, si ricorda che a fine settembre inizierà il corso arbitri, totalmente gratuito, nel quale si approfondiranno le regole del gioco del calcio e del calcio a 5. il corso si svolgerà a Pesaro e nelle sedi decentrate di Fano e Urbino/Urbania. Al superamento dell’esame conclusivo si diventerà arbitri a tutti gli effeti e si avrà diritto a: rimborso spese per ogni partita, tessera FIGC per vedere partite gratis in tutti gli stadi italiani, divisa, fischietto e tutto l’altro materiale tecnico. Per informazioni si consiglia di visitare il sito internet www.aiapesaro.it o di chiamare allo 0721/21838.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>