Sorprese a Misano: Lorenzo in pole, Iannone secondo e Vale Rossi terzo davanti a Marquez. Dovi sesto con la Ducati

di 

13 settembre 2014

MISANO – Bisogna inchinarsi davanti a Lorenzo, in pole, e a Iannone secondo perché sono riusciti a precedere uno stratosferico Valentino Rossi, terzo e distante solo 64 millesimi dal suo compagno di scuderia. Rossi in queste qualifiche ha giocato il jolly mettendoci parecchio del suo, anzi di più, ma lo ha fatto per lui e per il suo pubblico che è andato in visibilio.

Iannone, Lorenzo e Rossi_1600x1067

Iannone, Lorenzo e Rossi

Vale è in prima fila, in seconda col quarto tempo Marquez, quindi Pedrosa e poi un bravo Andrea Dovizioso con la Ducati: Dovi e la Rossa sono sempre più vicini ai primi o meglio sono lontani solo 201 millesimi.

Nella Q2 della MotoGp abbiamo avuto modo di assistere alla riscossa Yamaha che, sul circuito dedicato a Marco Simoncelli, non ha nulla da invidiare alla Honda anzi ha due piloti, Lorenzo e Rossi, che alla M1 hanno “tirato fuori l’anima”, dimostrando uno stato di forma speciale.

E oggi, nella conferenza stampa nessun pilota Honda ma due piloti Yamaha e uno Ducati e, due di loro, sono italiani: una bella vigilia del Gp di San Marino e della Riviera Adriatica, bellissima.

Bravo Jorge, bravissimo Valentino che ci ha entusiasmato: Rossi ha un passo incredibile, la sua moto un ottimo setting e se domani centrerà una bella partenza tra lui e il suo compagno di scuderia ne vedremo delle belle ma attenzione anche agli altri: sono tutti vicinissimi e quella di domani è una gara da non perdere .

Smith, Pedrosa e Redding-1

Smith, Pedrosa e Redding

Una menzione speciale va ad Andrea Iannone: al Santamonica il pilota del team Pramac Ducati ha sino ad oggi dato paga al pilota ufficiale Dovizioso, ma ad entrambi va la nostra riconoscenza perché due piloti italiani in sella ad una moto gloriosa come la Ducati ci allevia il dolore che abbiamo provato quando la Rossa a due ruote è stata venduta ai…tedeschi dell’Audi.

Diciannovesimo tempo per Alex De Angelis, 23esimo per Danilo Petrucci con la Ioda di Giampiero Sacchi.

Moto 3

Belle anche le qualifiche della Moto 3 con Miller che conquista la pole position, primo degli italiani Antonelli: il buon “Nicco” si è preso la soddisfazione sul tracciato di casa di precedere la folta pattuglia italiana che vede Fenati 11° e Bagnaia 14esimo alla prima gara senza Vittoriano Guareschi.

Diciassettesimo tempo per Bastianini, 21esimo per Alessandro Tonucci, 24esimo Masbou comn le Honda del team Ongetta- Rivacold, 31esimo l’esordiente e wild card Lorenzo Petrarca.

In Moto 2 poca gloria per i colori italiani nel giorno del dominio del team Marc Vds che piazza Kallio in pole e Rabat al secondo posto, chiude la prima fila Luthi.

Solo 18esimo Morbidelli, primo degli italiani, 19esimo Baldassari, 22esimo Pasini, 31° Russo.

Un bravo va all’esordiente pesarese e wild card Federico Fuligni (33°) distante solo due secondi dal poleman e che nei suoi turni ha limato più di un secondo al suo tempo iniziale; alle sue spalle l’altro esordiente Caricasulo.

Domani le gare a partire dalla 11 con la Moto 3, poi la Moto 2 e alle 14 la MotoGp

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>