Unico Rossi: a Misano la vittoria che… Vale di più

di 

14 settembre 2014

Unico Rossi vittorioso a Misano e questa, dopo 107 vittorie in carriera, è quella che Vale di più. E’ la vittoria della riscossa, dell’orgoglio “rossiano” mai domo.

Bello, bellissimo l’affetto dei “gialli” per il loro idolo sul circuito dedicato al Sic. Tutto bellissimo, dall’Inno di Mameli ai migliaia di telefonini alzati in aria per immortalare il podio ma la cosa più bella, sono state le lacrime di Linda, la sua fidanzata.

Lacrime liberatorie per lei e anche per il suo moroso, lacrime sofferte, lacrime dolci, lacrime di felicità attese e desiderate da tempo e in questa attesa loro due, Vale e la Linda, hanno sofferto insieme.

Insieme la vittoria l’aspettavano da Assen dello scorso anno, ora è arrivata e la stagione 2014 si tinge di Rossi, o se volete si colora di “biondo” come i capelli di quell’eterno ragazzo che 18 anni e 27 giorni fa vinceva il suo primo Gp e che, nel dopo gara, ha pure confessato di essersi emozionato. “E’ vero – ha detto Vale – nell’ultimo giro mi sono venuti gli occhi lucidi. Tornare a vincere era il mio obiettivo principale e ieri pomeriggio avevo capito che si poteva fare e vincere qui a Misano è davvero speciale e commovente. Perché questo circuito è dedicato al Sic, perché qui ci sono tutti i miei tifosi, perché qui io sono a casa”.

Si asciuga il sudore poi spiega: “Non bisogna mai arrendersi, non bisogna mai smettere di sognare anche se ti dicono che sei diventato vecchio… io sapevo che un giorno Marquez si sarebbe trovato in difficoltà, quello che sapevo essere importante è che io fossi stato lì e oggi lui si è trovato in difficoltà ma io ero già davanti”.

Centosette vittorie, 81 in MotoGp e una grinta, come dimostrato nella battaglia con Marquez nelle tornate iniziali della corsa, da esordiente.

Secondo Lorenzo, mai in partita con questo Rossi qui, terzo Pedrosa, quarto Dovi quinto Iannone in sella ad una Ducati fantastica che cresce gara dopo gara, 15esimo Marquez che dopo la caduta nel corso della ottava tornata nel tentativo di avvicinare Vale, ha ripreso la pista ultimo ed ha conquistato un punticino.

Ora Marquez ha 289 punti in classifica, Pedrosa 215 e Vale 214: Rossi può arrivare secondo nel Mondiale a fine stagione, mica male per un pilota di 35 anni che 18 anni fa vinceva il suo primo Gp.

Dopo questo trionfo giallo, la Moto 3 e la Moto 2 passano in secondo ordine, belle gare dove la Marcia Reale spagnola è stato l’Inno che è risuonato due volte, ma nelle Classe Regina è stato l’Inno di Mameli a farla da padrone e non succedeva da tanto: grazie Vale.

4 Commenti to “Unico Rossi: a Misano la vittoria che… Vale di più”

  1. Gianmarco Andreoni scrive:

    Grande Vale , oggi nel paddock a Misano c’è stata un atmosfera veramente “strana” ed emozionante , alla fine il lavoro e l attesa vengono sempre ripagati…..

  2. SRS Corse scrive:

    Rossi è la storia del motociclismo! Grande Vale, te la sei proprio meritata!!!

  3. SMANETTONE scrive:

    Che spettacolo!!! la Yamaha ha trovato quelle soluzioni che fanno andare più forte la sua M1, Marquez ha trovato un “osso 46″ che lo ha mandato in bambola, Lorenzo ha fatto un errore che non dimenticherà, la Ducati a un passo dai orimi!!! CHE SPETTACOLO

  4. JOE BAR scrive:

    A tutti i tifosi più giovani ed anche a quelli meno giovani Vale insegna che “Non bisogna mai arrendersi, non bisogna mai smettere di sognare”. Bel messaggio, supportato da fatti concreti.
    Bravo VALE!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>