Antonio Baldelli (Forza Italia) sta con le Camere di Commercio: “Comuni e Province si ribellino”

di 

16 settembre 2014

Antonio Baldelli

Antonio Baldelli, dirigente provinciale Forza Italia

PERGOLA – È oggetto di forti critiche il decreto del governo che taglia i diritti in favore delle Camere di Commercio, taglio che, nella nostra Regione, comporterà quasi certamente la chiusura delle sedi provinciali e la istituzione di una sola sede con competenza regionale.

Sulla questione interviene l’avvocato Antonio Baldelli, dirigente provinciale di Forza Italia: “Chi non conosce bene competenze e attività delle Camere di Commercio potrebbe accogliere benevolmente il provvedimento del Governo e intenderlo come segno di un necessario risparmio” “in realtà così non è – spiega Baldelli – poiché questo provvedimento, propagandato da Renzi nell’ambito della famigerata spending review, in realtà avrà un effetto ulteriormente depressivo per imprese, artigianato e agricoltura. Le Camere di commercio, infatti, hanno svolto fino ad oggi un importante ruolo di sostegno al tessuto economico locale, mediante la promozione del territorio; programmi di sostegno al credito, all’occupazione, all’innovazione e alle start up; hanno sostenuto la crescita dei settori turistici e della cultura; hanno aperto i mercati internazionali alle nostre aziende, offrendo loro chance che mai da sole avrebbero ottenuto. Se verrà attuato lo sciagurato decreto Renzi, tutto ciò finirà, con l’unico effetto di aver impoverito ancor più i nostri territori. Le Camere di Commercio rappresentano infatti l’ultimo ente intermedio ancora in grado di compiere una sintesi tra gli 8.000 campanili che costituiscono la ricchezza culturale, imprenditoriale e turistica della nostra nazione. Scomparso anche quest’ultimo baluardo, tutto sarà demandato allo stato o alle istituzioni a base regionale, che, lontane anni luce dalle esigenze locali, non saranno in grado di offrire risposte immediate e efficaci al variegato mondo economico italiano. Tutto, dunque, affogherà nelle lente pastoie burocratiche di stato e regioni che rappresentano il vero male dell’Italia. Sparirà, inoltre, la possibilità per le aziende del territorio di esprimere le loro potenzialità, di raggiungere i mercati internazionali e si lascerà campo libero alle multinazionali, le quali aspettano da tempo di poter occupare anche questi ultimi spazi. I primi a patire di questa assurda scelta del governo saranno quindi i Comuni e le piccole e medie, le uniche in grado, fra l’altro, di offrire all’estero la vera qualità del “made in Italy”.

Baldelli tra Varotti e Drudi alla Fiera nazionale del Tartufo di Pergola

Baldelli tra Varotti e Drudi alla Fiera nazionale del Tartufo di Pergola

Conclusione di Baldelli: “È per questo che rivolgo un appello a tutti i consigli comunali di presentare ordini del giorno a tutela delle nostre Camere di Commercio e contro il loro piano di smantellamento voluto dal governo Renzi che quest’anno ridurrà il nostro Pil a -0,4%”.

Un commento to “Antonio Baldelli (Forza Italia) sta con le Camere di Commercio: “Comuni e Province si ribellino””

  1. […] post Antonio Baldelli (Forza Italia) sta con le Camere di Commercio: “Comuni e Province si ribellin… appeared first on […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>