La Pesaro Rugby si divide tra amichevoli precampionato e ricerca sponsor

di 

19 settembre 2014

Panzieri (Pesaro rugby) esulta dopo una meta

Panzieri (Pesaro rugby) esulta dopo una meta

PESARO – Chiusura di precampionato col botto domenica per la Pesaro Rugby. Al Toti Patrignani di Muraglia arriveranno il Banca Macerata Rugby, lo scorso anno campione regionale di serie C, e la Barton Perugia, squadra di serie A. Non un triangolare ma due partite, che vedranno in entrambi i casi protagonista Pesaro. Alle 14.30 i giallorossi avranno modo di sfidare per la prima volta nella loro storia, anche se in amichevole, i cugini del Macerata e a seguire gli umbri, fino a due stagioni fa in serie B proprio con Pesaro.

“Saranno due test importanti – spiega il tecnico Ernesto Ballarini – Ci sarà senza dubbio spazio per tutti i nostri giocatori, da chi lo scorso anno è stato protagonista dello splendido campionato, sino ai giovani che disputeranno la stagione con l’under 18, ma che potranno essere utilizzati in prima squadra”.

Sarà questa l’unica occasione quindi per i tifosi per vedere in campo i giocatori giallorossi prima dell’avvio del campionato il 5 ottobre.

Una squadra ed una società che ancora è alla ricerca di un main sponsor che possa accompagnarla nel suo cammino. “Non abbiamo ancora avuto nessuna risposta positiva – spiega il presidente Simone Mattioli – Eppure credo che il nostro sia un prodotto interessante per molte realtà del nostro territorio, sia per i risultati raggiunti dalla prima squadra, che dal settore giovanile”.

A proposito di settore giovanile, domenica alle 12.30 ci sarà la seconda partita di barrage per l’under 16 Pesaro Rugby contro il Prato Sesto. Dopo la sconfitta di domenica scorsa per 24-10 i pesaresi sono costretti alla vittoria per sperare nell’accesso al campionato elite. “I ragazzi hanno dimostrato una grande voglia di lottare nel campo – spiega Annunzio Subissati, allenatore dell’under 16 – Purtroppo contro Reggio non è bastata, ma speriamo contro i toscani di fare una gara diversa”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>