XXI Giornata Mondiale dell’Alzheimer: “Cosa non vuoi dimenticare?”, appuntamento a Fano domenica

di 

19 settembre 2014

FANO – E’ fissata per domenica 21 settembre la XXI Giornata Mondiale dell’Alzheimer e Fano vuole esserne uno dei teatri italiani. Il Centro Diurno Margherita, L’Associazione Familiari Malati Alzheimer e l’Associazione Vivere Sereni di Montemaggiore al Metauro saranno infatti protagonisti di “Cosa non vuoi dimenticare?”, manifestazione che utilizzando la tecnica del flash mob, si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica alla più temuta, attuale e aggressiva delle malattie neurodegenerative. L’appuntamento è per le 11 di domenica in piazza XX Settembre. Qui attraverso un allestimento ricco di gestualità, di simboli e di suggestioni, gli animatori  dell’iniziativa illustreranno l’importanza del ricordo, la cui sottrazione è uno degli elementi che conduce alla perdita di identità dei malati di Alzheimer. Il ricordo sarà anche lo strumento di interazione con la gente presente in piazza, che potrà così rendersi partecipe non solo dell’iniziativa ma soprattutto del dramma e delle difficoltà che i malati e le loro famiglie vivono ogni giorno. Coloro che intendessero farsi coinvolgere direttamente, sono invitati a presentarsi in piazza vestiti di bianco. 500mila soltanto in Italia le persone che soffrono di questa patologia e 18 milioni i malati nel mondo. Per l’alto impatto invalidante, per il declino cognitivo che la connota, per le ricadute spesso devastanti sull’ambito familiare e per la sua diffusione, sempre più ampia e non più solo tra gli over 65, la malattia di Alzheimer si configura come una delle emergenze sanitarie e sociali del nuovo millennio. Alcuni scienziati non esitano a denunciarne i tratti della pandemia e tuttavia allo stato attuale non esistono terapie, se non quelle utili a contenerne i sintomi, né si è affermata una cultura che consenta distinguerne tempestivamente l’insorgenza e di affrontare la malattia con la necessaria consapevolezza.

L’Alzheimer resta infatti oggetto sconosciuto ai più e anche politica e istituzioni non si sono ancora attrezzate per fronteggiarne adeguatamente
portata ed effetti. Questa la ragione di una Giornata Mondiale dell’Alzheimer e questo anche il motivo che ha spinto il Centro Diurno Margherita, L’ Associazione Familiari Malati Alzheimer ad organizzare “Cosa non vuoi dimenticare?”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>