Abusa di sei ragazzini dopo averli fatti bere: in manette pedofilo albanese residente a Fano

di 

20 settembre 2014

FANO – Violenze sessuali su sei minorenni. E’ l’accusa – infamante al massimo grado – di cui dovrà rispondere un 39enne albanese residente a Fano.

Come riporta il Resto del Carlino di oggi, che ha portato alla luce la vicenda, pare che l’uomo – nullafacente – attirasse i minorenni promettendogli qualche spiccio e un pacchetto di sigarette. La violenza si sarebbe perpetrata in una casa abbandonata, dove l’albanese sembra che facesse ubriacare le vittime – tutte di 14-15 anni – per vincere qualsiasi ritrosia.

Almeno cinque gli episodi accertati, col pedofilo che ora si trova in carcere. E il problema è che non era nemmeno la prima volta, visto che – riporta sempre il Carlino – la storia processuale del 39enne albanese domiciliato a Fano comprende due processi in primo grado che lo hanno visto colpevole di pedofilia, per una pena complessiva di 5 anni di reclusione che comunque non è stata scontata interamente. Possibile che venga espulso, dato che il permesso di soggiorno nel nostro Paese è in scadenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>